BARRIERA CORALLINA: IL PESCE BALESTRA TITANO

Da oggi inizierò a parlarvi dei coloratissimi pesci della barriera corallina e delle favolose immersioni che potete fare a Sharm.

Prima premessa: non toccate nulla quando siete in acqua. Innanzi tutto perchè la barriera corallina è molto fragile e delicata, in secondo luogo perchè in essa si annidano pericoli da cui è meglio stare lontani. La barriera non è pericolosa se si usa il buon senso. Non toccate il corallo, se avete la sfortuna di toccare o solo sfiorare il corallo di fuoco, passerete due o tre giorni con intensi bruciori. Non toccate la barriera ma osservatela da un metro o due di distanza: se mai doveste avere la sfiga di toccare qualcosa di fianco alla tana di una murena vi assicuro che il suo morso ve lo ricordereste a lungo. E non fate i fighi dicendo “io guardo bene prima”: vi assicuro che a volte noi sub facciamo fatica a vedere una murena anche se ci è stata indicata dal compagno di immersione. D’altra parte la murena vive predando gli altri pesci, se fosse visibile morirebbe di fame! Volete un altro motivo per tenere le zampacce lontane dalle rocce? Potreste imbattervi in un pesce pietra, che possiede aculei velenosissimi! Il suo nome la dice lunga: è un pesce che passa fermo il 90% del tempo e che è IMPOSSIBILE da vedere se non quando si muove! Mi diletto di fotografia subacquea e vi assicuro che più di una volta si vede che il compagno di immersione sta fotografando qualcosa che noi per decine e decine di secondi facciamo fatica a vedere nonostante abbiamo gli occhi posati proprio sopra il pesce. Non avete idea del mimetismo che certi pesci riescono ad ottenere, vi posterò delle foto in cui vi farò capire cosa intendo dire!
Quindi come si suol dire, sia che facciate immersioni che facciate snorkeling, le mani tenetele ferme se non volete pesanti conseguenze!

Dopo questo pistolotto iniziale, oggi voglio parlarvi del pesce dell’immagine. E’ il PESCE BALESTRA TITANO, molto bello, lungo circa 70 centimetri. Lo riconoscete per la sua livrea gialla e blu. Solitamente sta sul fondo e scava nella sabbia a ricerca di cibo. Quindi spesso potreste vederlo col muso a frugare nella sabbia e la coda in alto. Se per caso lo vedete che vi si avvicina rapidamente girategli molto al largo. Depone le uova in nidi circolari nella sabbia e per difendere le sue uova non esita ad attaccare anche l’uomo.  I suoi incisivi fanno molto ma molto male. Quindi se vedete un Balestra Titano osservatelo da almeno 5 0 6 metri di distanza, non avvicinatevi oltre e men che meno non cercate di toccarlo. Primo non ci riuscireste mai, secondo potrebbe staccarvi un dito dato che è velocissimo e mordace! Insieme al pesce pietra è considerato uno dei pesci più pericolosi del reef!

La barriera corallina è favolosa, ma bisogna sapere come comportarsi.

A detta di molti vi immergerete in uno dei mari più belli del mondo. I fondali migliori si trovano in Mar Rosso e alle Maldive. Per coralli e piccoli pesci il Mar Rosso probabilmente è più bello e colorato mentre le Maldive offrono molte più emozioni se volete vedere pesci di grosse dimensioni come squali, mante, tartarughe che ci sono anche in Mar Rosso, ma sono più difficili da vedere.

Nel filmato che potete vedere qui sotto, girato alle Maldive, avete l’opportunità di vedere una serie di comportamenti idioti da evitare assolutamente. Lo scemo è stato fortunato a perderci un pezzo di pinna e non un pezzo di dito!

http://www.youtube.com/watch?v=z66dGbfrDpw

se non si carica il filmato lo puoi vedere su youtube a questo link http://www.youtube.com/watch?v=z66dGbfrDpw

280310  250910

UN NUOVO LOGO PER L’EGITTO

Nelle prossime settimane in Italia dovremmo vedere spesso il logo riportato qui a fianco. E’ stato scelto dal ministero della cultura egiziana per pubblicizzare in Italia le loro proposte turistiche.

DOMINA CORAL BAY: IL NEGOZIETTO DI SILVIA

Silvia vive e gestisce da anni un negozio al Coral Bay.
Il suo negozio è al Diving Center e molti di quelli che passano solo una settimana al Coral neppure vengono a sapere di questo negozio di abbigliamento prevalentemente femminile! Ed un vero peccato perchè il rapporto qualità prezzo di quello che vende è veramente ottimo. La merce la sceglie personalmente dimostrando un ottimo gusto, tanto è vero che è frequentato soprattutto da chi al Coral ci va spesso e ci passa mesi interi. Parlo dei fortunati proprietari!

Ma c’è una cosa che anche molti proprietari non sanno. Nel negozio di Silvia potete acquistare delle bellissime fotografie di pesci che la stessa Silvia ha fatto nelle sue immersioni nel reef del mar Rosso. Foto bellissime, di grande formato, vendute già incorniciate a solo….. non vi dico il prezzo, non ci credereste. Fatevi una passeggiata e andate a vederle, vi assicuro che meritano.

Nel suo negozio potete anche acquistare pinne e maschere, ma soprattutto parei, copricostume, felpe, magliette, collane e monili, insomma, tutto quello di cui abbiate bisogno per vivere a Sharm. Meno assortito il settore uomo, ma ugualmente di ottima qualià felpe e magliette.

Recentemente ha anche un angolino dove vende libri italiani a prezzi della carta straccia! Evitate di portarvi libri che fanno salire il peso del bagaglio rischiando di pagare il sovrapprezzo. Con pochi euro da Silvia un libro da leggere in spiaggia lo trovate sicuramente.

E già che siete al Diving non scordatevi di prendere il caffè italiano al bar!

Il negozio di Silvia fa gli orari del diving, pertanto è chiuso nella pausa pranzo e chiude alle 18 ora Coral!

PS se ci andate salutatela da parte di Marco63!