APPROFONDIMENTO SULLA MUMMIA

A pochi giorni dal ritrovamento del fossile di un bambino di due milioni di anni fa, avvenuto in Sudafrica, altra grande scoperta effettuata sempre nel continente africano. In Egitto è stato infatti rinvenuto il sarcofago di una donna, vissuta all’incirca 2300 anni fa, contenente uno scheletro femminile mummificato.

La notizia è stata diffusa attraverso un comunicato del Consiglio Supremo delle Antichità egiziano, un organo del Ministero della Cultura. Secondo la fonte governativa, il ritrovamento sarebbe avvenuto in un sito nei pressi dell’oasi di Bahariya, circa trecento chilometri a sud-ovest della capitale egiziana. Il sarcofago di gesso, della lunghezza di circa un metro, sarebbe di epoca greco-romana, come dimostrano le decorazioni presenti su di esso, che raffigurano appunto una donna in abiti romani, vestita con una tunica, un velo, un bracciale e dei calzari, oltre ad una collana. In corrispondenza degli occhi sono state poste delle pietre colorate, come per far sembrare che la donna raffigurata sia sveglia e vitale.Oltre alla mummia, è stata scoperta anche una placca in oro raffigurante i figli del dio Horus, e altre suppellettili in argilla e vetro, con ogni probabilità dei recipienti. Il rinvenimento avrebbe avuto luogo in circostanze casuali, durante alcuni lavori per la realizzazione di un centro per la gioventù, e insieme alla donna sarebbero state portate alla luce altre sepolture, per un totale di quattordici tombe.

L’oasi di Bahariya anche in passato si è resa protagonista di eccezionali ritrovamenti: nel marzo del 1996 infatti, un gruppo di archeologi guidati dal dottor Zahi Hawass ha avviato gli scavi per il ritrovamento di centinaia di mummie e decorazioni in ottimo stato di conservazione. Da quel momento, gli scavi e i rinvenimenti sono proseguiti nel corso degli anni e, secondo gli studiosi, l’area potrebbe contenere addirittura 10mila mummie. Essendo quindi una delle più grandi necropoli d’Egitto, la regione in questione è stata soprannominata ‘La Valle delle Mummie d’Oro’.

IL FASCINO DELL’ANTICO EGITTO VIVRA’ A PISA

Per tre mesi il fascino dell’antico Egitto vivra’ nelle sale di Palazzo Blu, sul lungarno di Pisa.
Dal 28 aprile al 25 luglio 2010, si terra, infatti, la mostra ‘Lungo il Nilo’ che raccontera’ la vicenda dell’archeologo pisano Ippolito Rosellini (1800-1843). L’esposizione presentera’ piu’ di 200 pezzi tra reperti egizi, disegni e manoscritti, scelti tra quanto di piu’ bello e significativo Rosellini riporto’ in Italia, a seguito della Spedizione Franco-Toscana del 1828-1829. L’impresa fu voluta dal Granduca di Toscana, Leopoldo II, e poi dal re di Francia Carlo X, e vide il giovane egittologo italiano affiancare Jean-Francois Champollion, cui va il merito di aver decifrato nel 1822 la Stele di Rosetta, che aveva aperto la strada agli studi sull’antico Egitto.  Lo studioso francese e il giovanissimo professore di Lingue Orientali all’Universita’ di Pisa, Ippolito Rosellini, nel 1828 partono alla volta dell’Egitto, accompagnati da sei francesi e sei toscani. Tra avventure e difficolta’ d’ogni tipo, viaggeranno per sedici mesi, riportando un tesoro di annotazioni, scoperte, meravigliosi disegni acquerellati copiati dalle scene rappresentate sulle pareti di tombe e templi, casse di statue, bassorilievi, sarcofagi e oggetti rinvenuti nel corso degli scavi intrapresi in quella terra o acquistati.
In mostra si troveranno i disegni e gli acquerelli dei pittori della Spedizione, accostati alle note rapide sui taccuini, alle lettere, agli oggetti. Il brano di un diario che narra, con voce emozionata, la scoperta di una tomba intatta nella necropoli tebana, sara’ affiancato dagli oggetti stessi di quel ritrovamento, ovvero il corredo della nutrice della figlia del faraone Taharqa. Gli stupendi acquerelli dei bassorilievi di Abu Simbel disegnati al lume delle fiaccole saranno presentati insieme alle lettere e ai diari che descrivono le condizioni di lavoro in cui furono realizzati.

E QUESTO E’ IL MIO CENTESIMO POST!!!!

Ho cominciato questo blog quasi per scherzo il 5 marzo.
Poi piano piano ci ho preso gusto e vedere che quasi tutti i giorni mi leggono un centinaio di persone, significa che il discorso che sto facendo piace! Certo, molti dei lettori saranno degli affezionati, ma anche foste sempre solo gli stessi 100 è una bella soddisfazione! Se penso ai miliardi di post e di pagine che vengono pubblicati su internet è comunque un bel risultato!
Quindi desidero ringraziarvi tutti per il tacito riconoscimento che mi attribuite quotidianamente!
Farò il possibile per migliorarmi!

Intanto per celebrare il centesimo post ho giocato un pochino con Google Heart e vi ho preparato questo post particolare, che verrà gradito soprattutto dagli amanti del Coral!

Spero vi piaccia! e soprattutto spero funzioni tutto a dovere: facendo doppio click sulle immagini dovrebbero ingrandirsi a tutto schermo! Incrociamo le dita! eheheheh

SOPRA In questa immagine il golfo di Suez, il Sinai e il Golfo di Aqaba dove sorge sorgono Sharm e Naama
La strisciolina che azzurra che si vede in alto è il Mar Mediterraneo

SOPRA: Il Domina Coral Bay con di fronte l’isola di Tiran. Notate le piste dell’aeroporto!!

SOPRA: vista del Domina Coral Bay con le montagne del Sinai sullo sfondo

SOPRA: Il Coral dal satellite! Si vedono benissimo l’enorme floating e il lago salato
Facendo doppio click sulla foto si dovrebbe aprire a tutto schermo!

SOPRA: Il  Coral con in evidenza le principali strutture
Facendo doppio click DOVREBBE ingrandirsi

E DA ULTIMO UNA BELLA FOTO CHE SONO RIUSCITO A FARE DALL’AEREO
anche qui il soggetto è il Coral
Si riconoscono il portale di ingresso, la mega floating e il Lago Salato

AUGURI AL MIO BLOGGHINO!!!

UN VIAGGIO VIRTUALE AL CORAL BAY

Credo che difficilmente si possano vedere immagini così belle di un albergo!!
Difficilmente Coral Bay potrebbe presentarsi meglio di così sul web!

CONSIGLIO VIVAMENTE LA VISIONE A CHI CONOSCE IL CORAL PERCHE’  RIVIVRA’ EMOZIONI MAI SOPITE,
E A CHI ANCORA NON HA AVUTO LA FORTUNA DI ANDARCI PERCHE’ POTRA’ FARSI UN’IDEA MOLTO REALISTICA DI QUELLO CHE TROVERA’!

Chi non c’è mai stato capirà la passione di tante persone
nei confronti di questo incredibile villaggio

Apri il link riportato in fondo a questo post e resta a bocca aperta!

Scopri decine e decine di ambienti e di paesaggi del Coral Bay

Sfoglia la brochure online e ammira le splendide fotografie

Entra nel virtual tour. Potrai ammirare 23 fotografie realizzate con speciali macchine fotografiche che realizzano una bellissima panoramica a 360°. Col mouse puoi andare a destra, a sinistra, in alto e in basso, avendo l’impressione di essere li e decidere dove volgere lo sguardo! Ti suggerisco di mettere a schermo pieno, perde un filo di nitidezza ma è veramente spettacolare!

E siccome non sarai ancora stanco guarda le foto della galleria

ATTENZIONE: PUO’ GENERARE DIPENDENZA
E CAUSARE IRREFRENABILE VOGLIA DI PARTIRE

Se proprio vuoi guradare fallo a tuo rischio e pericolo!!!
Tieni conto che per vedere tutto il materiale hai bisogno di minimo mezz’ora!
Se hai impegni non entrare adesso, faresti fatica a uscirne!!!

Buona mini vacanza!!!

http://www.dominavacanze.it/it/destinazioni/sharmElSheikh.aspx

ACQUISTA LA TUA VACANZA ALL’ASTA!

CIAO! TI RICORDO CHE L’ASTA STA PER COMINCIARE

IMPORTANTE: leggi bene tutte le info sul sito http://www.tui.it alla sezione aste

In bocca al lupo!