IL PESCE PAPPAGALLO

Uno degli abitanti più visibili in Mar Rosso è il Pesce Pappagallo. Quasi sempre nei primi sei metri di profondità, spesso nuota, sempre vicino alla barriera, a pochi centimetri dalla superficie.
Deve il suo nome al fatto che la bocca è formata da un vero e proprio becco osseo formato dai denti saldati!
Gli esemplari presenti in Mar Rosso sono spessissimo di una tonalità verde-azzurra.
Si nutre prevalentemente di alghe e piccoli invertebrati che raschia dalle rocce con i denti modificati.

La nutrizione è semplice: il pesce con il becco, grazie ai denti, gratta via dai coralli la patina di alghe e la fa finire in gola dove verrà ridotta in poltiglia. In una zona di dimensioni pari a quella di un campo di calcio un banco di pesci pappagallo può in un anno ingerire e defecare oltre una tonnellata di alghe.
Il pesce pappagallo è un elemento fondamentale della catena alimentare delle zone della barriera corallina: egli infatti è una sorta di macchina che trasforma materiale organico vegetale in tessuto animale, alimento principale di predatori come squali e anguille.

Un pesce pappagallo avvolto nel muco per la notte

Tutta la sua giornata è spesa per procurarsi cibo, si ferma esclusivamente per mettersi in mostra, riprodursi o dormire. Questo pesce trascorre la notte in un’insenatura e si avvolge di un muco prodotto da ghiandole poste sotto le branchie. Il muco gli permette di non essere odorato dai predatori e quindi di riposare in pace. Spesso accade che un maschio dominante entri in conflitto con altri esemplari dello stesso sesso per difendere il proprio territorio. In genere il pesce pappagallo si muove in branchi, così da potersi difendere da predatori e non doversi preoccupare di altri animali dalla dieta simile.

La riproduzione del Pappagallo prevede che il maschio dominante fecondi i membri femmina a turno, mentre i maschi subordinati invece vengono allontanati; dopo alcune settimane la femmina fecondata cambia sesso e le ovaie vengono sostituite dai testicoli. In seguito si comporterà proprio come un maschio dominante riproducendosi con altre femmine. In un certo periodo i pesci pappagallo della zona si riuniscono e depongono uova galleggianti in massa (ovideposizione di massa) così da avere maggiori possibilità di sopravvivenza.

CURIOSITÀ: se in immersione o facendo snorkeling vi capita di vedere un Pesce Pappagallo che “rosicchia” la barriera, restate immobili e ascoltate! Sentirete distintamente il rumore del poderoso becco che rosicchia e sminuzza pezzi di corallo!

FOTOSUB: Il Pesce Pappagallo è un soggetto molto fotogenico per i suoi colori. E’ mediamente sfuggente, pertanto non facilissimo da fotografare. La foto diventa relativamente facile se scattata mentre rosicchia, ma inevitabilmente lo fotograferete di spalle o meglio di coda!

CURIOSITÀ BIS: Girellando nel web ho trovato questo link dal quale potete scaricare sfondi per il vostro pc (ossia foto in alta definizione!)  in cui il soggetto è il Pesce Pappagallo:
http://www.superedo.it/sfondi/sfondi_mare-sfondi_pesce_pappagallo-p1.htm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: