ASTRONAVI ALIENE IN UN PAPIRO DI 3500 ANNI FA

Dopo decenni di silenzio, viene per la prima volta diffusa al pubblico la notizia di un ritrovamento che ha dell’incredibile. Un papiro risalente al 1500 avanti Cristo in cui vengono descritte astronavi aliene!! Torna oggi in auge spinto forse anche dalle insistenti voci che parlano di un ritorno degli alieni nel dicembre del 2012

Ma vediamo nel dettaglio la storia di questo antichissimo papiro nel quale vengono descritte nei particolari delle astronavi (sicuramente aliene quindi) che sono state avvistate in Egitto durante il regno del faraone Thutmosis III.
Protagonisti del ritrovamento, avvenuto nel 1934, il prof. Alberto Tulli (direttore nientemeno che del Museo Egizio Vaticano) e il di lui fratello Monsignor Augusto Tulli. Nella bottega di un antiquario del Cairo scoprirono questo preziosissimo reperto, ma a causa del prezzo troppo elevato l’affare non fu concluso e il papiro scomparve. Fortunatamente i due copiarono il testo del prezioso documento e con l’aiuto dell’allora direttore del Museo del Cairo ne fecero una trascrizione il più possibile fedele.

Il papiro narrava di una serie di misteriosi avvistamenti fatti nel cielo: ne furono testimoni il faraone in prima persona e numerosi sudditi!
Di seguito riporto un’immagine della preziosa trascrizione a cui segue la traduzione in italiano.

Alla traduzione lavorarono vari esperti anche perchè il papiro non era integro: quello che emerge da quelle poche righe sepolte per più di 3000 anni oggi è sconvolgente!
Ecco la traduzione italiana del testo riga per riga:

1…il ventiduesimo giorno del terzo mese d’inverno, alla sesta ora del giorno
2 gli Scribi, gli Archivisti e gli Annalisti della Casa della Vita si accorsero che un cerchio di fuoco  … (lacuna).
3 Dalla bocca emetteva un soffio pestifero,
4 ma non aveva “testa”,
5 il suo corpo misurava una pertica per una pertica
6 ed era silenzioso.
7 Ed i cuori degli Scribi, degli Archivisti tutti furono
8 atterriti e confusi ed essi si gettarono nella polvere col ventre a terra…. (lacuna) essi riferirono allora la cosa al Faraone. Sua Maestà ordinò di. (lacuna)
9 è stato esaminato. (lacuna) ed egli stava meditando su ciò che era accaduto, che era registrato dai papiri della Casa della Vita.
10 Ora, dopo che fu trascorso qualche giorno, ecco che queste cose divennero sempre più numerose nei cieli d’Egitto.
11 Il loro splendore superava quello del sole
12 ed essi andavano e venivano liberamente per i quattro angoli del cielo. (lacuna).
13 Alta e sovrastante nel cielo era la stazione
14 da cui andavano e venivano questi cerchi di fuoco.
15 L’esercito del Faraone la osservò a lungo con lo stesso Re.
16 Ciò accadde dopo cena.
17 Di poi questi cerchi di fuoco salirono più che mai alti nel cielo e si diressero verso il Sud.
18 Pesci ed uccelli caddero allora dal cielo.
19 Grande fenomeno che mai a memoria d’uomo fu in questa terra osservato… (lacuna)
20 ed il Faraone fece portare dell’incenso per rimettersi in pace con la Terra
21 . (lacuna)
22 e quanto accadde il Faraone diede ordine di scriverlo e di conservarlo negli Annali della Casa della Vita, affinché fosse ricordato per sempre dai posteri”

Il papiro, o meglio, la sua trascrizione, a questo punto scomparve. Nessuno seppe mai che fine abbia fatto il documento originale. La teoria più accreditata è quella secondo la quale il Vaticano ha ritenuto opportuno, per motivi religiosi, di insabbiare la cosa impedendo che la notizia si diffondesse. Solo pochi studiosi erano al corrente della scoperta e ottenerne il silenzio evidentemente non fu particolarmente complicato. Probabilmente anche l’originale venne acquistato in un secondo momento e fatto scomparire ad arte.

Dal 1934, anno della scoperta del papiro, al 1963 tutto tacque.
Nel 1963 il Professor Boncompagni, studioso di egittologia, venne a conoscenza dell’esistenza del papiro, la cui traduzione era stata anche pubblicata nel 1956 da una rivista di ufologia inglese. La rivista Settimana Incom nel 1964 pubblicò la traduzione del papiro (la traduzione è quella sopra riportata)

Di nuovo (inspiegabilmente vista l’importanza delle rivelazioni contenute nel papiro) la notizia venne nuovamente insabbiata presumibilmente direttamente da parte di governi o addirittura da parte di importanti organismi sovranazionali.

Ora che la notizia si è nuovamente diffusa sarà più difficile far passare la cosa sotto silenzio, date anche le profezie Maya che riguardano il 2012.

L’ipotesi attualmente più accreditata è che sia stata fatta trapelare ad arte per permettere ai media di occuparsi finalmente della cosa e diffonderne la conoscenza.

Ma esiste una seconda ipotesi sul Papiro di Tulli di cui vi parlerò  nel post qui di seguito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: