SCIOPERO IN GRECIA = PROBLEMI SUL MAR ROSSO!!!

Disagi per i viaggiatori diretti o di ritorno dalle isole greche e dalle località di vacanza sul Mar Rosso. Il tribunale nega lo sciopero ai controllori di volo greci e quelli rispettano in modo rigoroso le norme sugli slot: ritardi e cancellazioni negli scali del nord Italia e a Fiumicino

Sciopero "bianco" in Grecia caos e ritardi negli aeroporti

ROMA – Un avvio di vacanza complicato, ma anche un rientro difficile, per i turisti italiani diretti o di ritorno dalle isole greche e dalle località turistiche del Mar Rosso. Le note ufficiali parlano di “problemi tecnici al sistema di controllo del traffico aereo greco”, ma tutto in realtà nasce da una specie di “sciopero bianco” dei controllori di volo in Grecia che, dopo essersi visti negare in tribunale la possibilità di astenersi dal lavoro, hanno deciso di recarsi comunque al proprio posto, attenendosi però in modo rigoroso alle norme che regolamentano lo slot, ovvero la finestra di tempo entro la quale un aeromobile ha il permesso di decollare o di atterrare. Insomma, sarà già accaduto a qualcuno di rimanere più del previsto in pista e di sentire il capitano dire che “siamo in coda, il nostro aereo è il numero 8, il decollo è previsto fa un tot”. Risultato: ritardi e cancellazioni, in un momento di traffico intenso come quello di questo periodo.

In Italia l’allarme arriva da Meridiana Fly, che denuncia “pesanti danni” dai presunti problemi tecnici che, avverte la compagnia aerea, “parrebbero celare un non dichiarato sciopero selvaggio dei controllori di volo”. Sono stati 44 i voli Meridiana Fly interessati direttamente o indirettamente da questa situazione, che vede coinvolti circa 8.000 clienti, “ai quali – ha spiegato la compagnia – viene costantemente fornita assistenza e informazioni”. I voli Meridiana riguardano soprattutto gli scali del Nord Italia, come Malpensa, Bergamo e Verona e comprendono voli sia in partenza che in arrivo. In particolare, le destinazioni colpite sono Mykonos e Kos in Grecia e Marsa Alam e Sharm el Sheikh sul Mar Rosso.

E se in Lombardia i disagi sono stati minimi, peggio è andata ai viaggiatori in partenza per la Grecia dagli scali di Verona e Fiumicino: voli cancellati, e ritardi che in alcuni casi hanno superato le sette ore. Ritardi anche nei collegamenti con il Medio Oriente, visto che la rigida applicazione, da parte degli uomini radar, delle norme sugli slot ha riguardato anche il semplice sorvolo dello spazio aereo greco.

Non è detto che con il passare del tempo la situazione possa migliorare. Lo sciopero cancellato dal tribunale doveva iniziare oggi e durare 24 ore. E’ quindi possibile che anche nella giornata di domani proseguano i disagi dei viaggiatori che hanno scelto le isole greche come meta delle vacanze estive.

FONTE: LAREPUBBLICA.IT

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: