NOTIZIE IN PILLOLE

Nelle mia quotidiana (o forse notturna?) perlustrazione del web a caccia di notizie, mi imbatto spesso in notizie curiose che non meritano un intero post. Ho quindi deciso di pubblicare giornalmente (o quando le notizie sono in numero sufficiente) un nuovo post intitolato NOTIZIE IN PILLOLE. Spero che la cosa sia gradita, aspetto vostri commenti e suggerimenti per un titolo più originale!

L’enorme incendio che sta opprimendo la Russia sta indirettamente provocando un’invasione di russi in Egitto. In fuga dalle loro regioni molti russi stanno scegliendo destinazioni economiche per allontanarsi dal loro paese nella settimana che dovrebbe risolvere il problema in patria

Marco Buccioni, delle Fiamme oro di Roma ha vinto la 45sima edizione della Traversata dello Stretto, da Messina a Villa San Giovanni, tagliando il traguardo dopo 44 minuti. L’atleta parteciperà, con la squadra nazionale, ai Mondiali di salvamento in programma ad Alessandria d’Egitto in ottobre. (fonte Ansa)

Poste Italiane cresce e migliora. Le tanto vituperate Poste Italiane stanno migliorando in maniera costante il lor servizio. Al punto che Paesi come Egitto, India, Albania… ci hanno chiesto di aiutarli a rinnovare il loro sistema postale (Massimo Sarni AD di PosteItaliane)

I diritti degli utenti, alla riservatezza, sono passati in secondo piano, per la prima volta nella storia di Rim, il produttore dei Blackberry. Com’è noto, l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi minacciavano di bloccare i servizi dati dei Blackberry (messaggi e internet). Il motivo è che non potevano intercettarli. Gli analisti stimavano in due milioni di dollari l’anno il blocco ai servizi, per Rim, che quindi ha acconsentito a creare server in Arabia Saudita. Le autorità potranno accedervi per avere le chiavi crittografiche e quindi decriptare, all’occorrenza, i messaggi di utenti sottoposti a intercettazione. E’ possibile che altri Paesi chiedano presto lo stesso trattamento di favore. In prima fila potrebbero essere India, Libano, Algeria, Indonesia, Egitto (tra gli altri), che già hanno protestato per l’impossibilità di intercettare il traffico dati dei propri cittadini su Blackberry.

La leggenda vuole che Cleopatra, l’ultima regina d’Egitto, abbia fatto una scommessa con Marco Antonio allo scopo di dimostrare il suo potere e la sua ricchezza: spendere 10 milioni di sesterzi per un solo pasto. “Ha ordinato che venisse servita la seconda portata. Secondo precedenti istruzioni, i servi avrebbero piazzato di fronte alla regina un solo vassoio contenente aceto…Lei prese un orecchino, e fece cadere la perla nell’aceto. E quando si sciolse del tutto, lo ingoiò”. Questo è quanto sostiene Plinio il Vecchio nella sua Naturalis Historia. Secondo Plinio, la perla non era una semplice perla, ma “la più grossa di tutta la storia, un lavoro notevole e unico della natura”, del valore di 10 milioni di sesterzi. Ma nonostante l’episodio sia stato considerato credibile dagli antichi, gli storici lo hanno sempre ritenuto frutto di fantasia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: