NON E’ COSI’ SEMPLICE DARE IL VIA AL RAMADAN

Che non sia per niente facile lo sa bene Salah M. Mahmoud, direttore dell’osservatorio astronomico di Helwan, in Egitto, che martedì scorso aveva una delicatissima missione: dare l’imprimatur scientifico all’avvio del mese sacro per i musulmani di tutto il mondo, il Ramadan. Che, secondo la Sharia, la legge islamica, ha inizio la prima notte in cui la luna nuova diventa visibile a occhio nudo. Così, in un’area con cielo nuvoloso o a diversa latitudine o longitudine il Ramadan può iniziare anche uno o addirittura due giorni dopo rispetto al resto del mondo islamico. E se ci si mette anche lo smog, allora diventa una vera e propria sfida.

Mahmoud, presidente dell’istituto nazionale di astronomia e geofisica, pubblica un grosso volume di tabelle che elencano orari e località in cui la luna del Ramadan appare in varie città del mondo.

«Noi sappiamo che la luna è là», ha spiegato martedì Mahmoud, in attesa di presentare il suo rapporto al gran mufti d’Egitto, la massima autorità religiosa del paese, «ma la Sharia vuole che la vediamo con i nostri occhi».

Il mese lunare inizia nel momento in cui sole, terra e luna sono allineati sullo stesso piano. Quest’anno, secondo Mahmoud, la congiunzione era prevista al Cairo alle ore 6.08 antimeridiane di martedì 10 agosto. Gran parte del mondo islamico segue le decisioni dell’Egitto sul Ramadan, perché il paese è sede di Al Azhar, uno dei principali centri d’insegnamento religioso dell’Islam sunnita.

Martedì lo studioso ha organizzato sei gruppi di astronomi con telescopi in altrettante località del paese (oltre a Helwan, sulla costa del Mediterraneo, vicino alla diga di Assuan, sul Sinai, lungo il Nilo e a Ovest del Cairo), con la speranza che almeno uno di essi potesse vedere la luna. Ma le prime segnalazioni sono arrivate da alcuni amatori ad Abu Simbel, a Sud di Assuan e a Sohag, nel Centro del paese.

La decisione finale di dare inizio ufficialmente ai 30 giorni di digiuno e preghiera spetta al mufti. Il quale, anche se nessuna delle sei squadre ufficiali ha potuto osservare la luna nuova, alle 20,30 ha comunque dato il via al Ramadan. Dal vivo in televisione.

Annunci

One Response to NON E’ COSI’ SEMPLICE DARE IL VIA AL RAMADAN

  1. Pingback: NON E' COSI' SEMPLICE DARE IL VIA AL RAMADAN « Il blog su Sharm el … : Vacanze Mar Rosso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: