NOTIZIE IN PILLOLE notizie del 18 agosto

Respinti alla frontiera, documenti non validi

Partire per le vacanze, arrivare a destinazione e sentirsi dire che i documenti non sono validi. In particolare la carta d’identità.  Ma una spiegazione c’è: ci sono alcuni Paesi come Egitto, Turchia, Tunisia, Croazia, Macedonia, Romania , Bulgaria , Svizzera , Bosnia, Cipro e Marocco dove la carta d’identità rinnovata con un timbro del Comune di provenienza non viene considerata valida. Oltrepassare la frontiera diventa pressoché impossibile. In sostanza dal 2008 il ministero dell’Interno, per evitare ulteriori spese ai contribuenti ma anche per alleggerire il lavoro degli uffici, ha allungato la validità della carta d’identità che da cinque anni è passata a dieci. Al momento del rinnovo viene solo aggiunto un timbro dall’anagrafe municipale, nemmeno a secco – per cui potrebbe anche essere falsificato – e forse per questo molti agenti della polizia di frontiera non considerano validi i documenti.  Così i turisti vengono rispediti indietro, sempre se non hanno il passaporto a portata di mano. Altrimenti la via del ritorno è segnata. Le proteste in questi mesi sono state molte e, soprattutto, sono stati parecchi i cittadini che si sono rivolti ai Comuni per chiedere spiegazioni su un documento che sulla… carta doveva essere valido, ma nella realtà non lo era.

In arrivo l’invasione russa!!!

Cresce del 20% il turismo outgoing in Russia. Secondo l’associazione delle agenzie di viaggi russa, Ator, le mete preferite dei turisti all’estero sono principalmente Egitto e Turchia, con una crescita di oltre il 70% cento delle richieste sulle due destinazioni. In Israele addirittura il 78% !!!

Arrestato l’egiziano che rapì la figlia nel 2008

Su di lui un mandato di cattura internazionale per sottrazione di minore, tentata estorsione e violenza

Dopo quattro giorni di controlli è stato arrestato dai Carabinieri di Marzocca l’uomo che nel giugno 2008 aveva rapito e portato in Egitto la figlia Shadia avuta con un’infermiera di Misano Adriatico. Samy Abdalla Khalil Eldib è il nome dell’egiziano 48enne che aveva sottratto per 15 mesi la bimba – che ora ha dieci anni – alla madre, Katia Pasini. L’uomo è stato arrestato e varie accuse pendono a suo carico: si va dalla violenza privata alla sottrazione di minore con sequestro di persona, fino alla violazione dell’ordinanza del Tribunale di Bologna del 2004 che regolava gli incontri tra la bimba e il padre. L’uomo però è stato accusato anche di tentata estorsione continuata perchè prima e dopo il rapimento aveva tentato, con minacce di morte sia alla figlia che alla madre, di estorcere a quest’ultima dei soldi – fino a 300.000 € – per riavere indietro la figlia.

(ANSA) – SENIGALLIA (ANCONA), 18 AGO – E’ stato rintracciato e arrestato nelle Marche dai carabinieri Samy Abdalla Khalil Eldib, l’egiziano che nel 2008 rapi’ a Misano Adriatico la figlia di nove anni Shadia, avuta da un’infermiera riminese, Katia Pasini. La bimba era stata portata in Egitto, dove il padre la costringeva a lavorare in fabbrica, e restituita alla madre dopo 15 mesi, grazie all’interessamento del ministero degli Esteri italiano e a una sentenza del Tribunale del Cairo. Eldib, sposato con una donna di Chiaravalle dalla quale ha avuto un’altra figlia, oggi diciottenne, e’ stato rintracciato sul lungomare di Marzocca. Inseguito da un mandato di cattura internazionale, era tornato in Italia proprio per festeggiare il compleanno della ragazza. (ANSA).

GB: fallisce altro tour operator

Tredicimila clienti bloccati all’estero

(ANSA) – LONDRA, 18 AGO – Il tour operator britannico Flight Options, che opera con il marchio Kiss Flights, annuncia sul suo sito la cessazione di ogni attivita’. Circa 13.000 clienti dell’operatore turistico sono attualmente in vacanza all’estero.  L’azienda era specializzata in voli charter e soggiorni nel Mediterraneo (Grecia, Turchia, Egitto) e alle Isole Canarie.  L’autorita’ britannica per l’aviazione civile, Caa, ha detto che tutti saranno rimpatriati e che possono continuare le loro vacanze.

A proposito di fallimenti di TO: il fallimento Ventaglio

Chi fosse coinvolto nella vicenda Vacanze nel Mondo può contattare la Federconsumatori di Brescia in via F.lli Folonari, 7, telefono 030-3729251, email federconsumatori@bs.lomb.cgil.it. Inoltre, alcuni soci di Vacanze nel Mondo hanno costituito l’associazione «Amici Veri» per tutelare gli associati (www.amiciveri.com). Il motto è beneaugurante: «Il viaggio continua».
VEDI LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

MISS ADELE E L’ENIGMA DEL FARAONE

Credo che raramente il trailer di un film mi abbia incuriosito meno di questo: ma si sa, il mondo è bello perchè è vario!! Il film uscirà nelle sale italiane il primo ottobre!

1912. Adèle Blac-Sec è una giornalista veramente coraggiosa e intraprendente! Parte destinazione Egitto per studiare le mummie di ogni forma e taglia. Nello stesso momento a Parigi, da un uovo di 136 milioni di anni, schiuso nel museo di storia naturale, fuoriesce uno pterodattilo che semina il panico in città…

Poi magari sarà un capolavoro, ma sinceramente a me il trailer non invoglia per nulla!! Che ne pensi??

LA BARCA COL FONDO DI VETRO

In quasi tutte le località turistiche è possibile ammirare gli straordinari fondali del Mar Rosso partecipando a un’uscita con una barca col fondo di vetro. Certo, è un po’ come andare all’acquario con la differenza che per una volta quelli liberi sono gli animali. Ma è un compromesso accettabile per bambini troppo piccoli, persone anziane e persone che per un motivo o per l’altro proprio non riescono o non possono nuotare con un maschera sul viso! Non avendo la possibilità di fare snorkeling, sarebbe un peccato partire da questo incredibile mare senza neppure avere visto questa meraviglia, seppur separati da un vetro

UN LIBRO SOTTO L’OMBRELLONE: IL RE DI LUXOR

Vanderberg Phillipp ha scritto molti romanzi ambientati in Egitto.
In internet ne trovate a decine. Il libro di oggi è Il re di Luxor

Londra, fine Ottocento. Howard Carter ha una vita difficile. E troppo giovane per pensare di sposare Sarah Jones, la sua professoressa, con cui ha una relazione, e non è dotato dei mezzi che gli permettano di frequentare l’università. Così, il giorno in cui Sarah gli comunica che sta per sposarsi, accetta d’impulso l’offerta di un ricco collezionista di oggetti d’arte, che gli propone di unirsi a una spedizione archeologica diretta in Egitto. E la realizzazione di un sogno, al punto che, quando la spedizione si conclude senza risultati, Carter decide di proseguire gli scavi da solo, spostandosi verso Luxor. E qui farà la scoperta che tutti i maggiori archeologi inseguono invano da tempo: quella della tomba del grande faraone Tutankhamon.

495 pagine a solo 5,90 acquistandolo online qui

IN CROCIERA SUL NILO CON LA DAHABEYA

Nei giorni scorsi in un paio di post ti ho parlato delle crociere sul Nilo fatte con la Felucca. Clicca qui se te lo sei perso! O anche qui!
Una vacanza molto spartana, riservata a chi ha un forte spirito di adattamento, in poche parole riservata a chi ama il campeggio in tenda.
Oggi propongo la crociera sul Nilo riservata a chi non ama la tenda ma preferisce un bel camper attrezzato. Nei prossimi giorni vi presenterò la crociera sul Nilo riservata a chi non ha grossi problemi di budget e se si sposta vuole il massimo. Resterete a bocca aperta! Vi lascerò in attesa un paio di giorni, promesso che lunedì ve ne parlerò! Una vera chicca! Scovata dal vostro blogger preferito ovviamente!!! Intanto godetevi con la fantasia la crociera in Dahabeya

«Dahabeya» in arabo significa «barca dorata» e proprio in questo modo venivano chiamate le imbarcazioni dei sultani e dei pasha del diciottesimo secolo che per imitare lo splendore e le ricchezze dell’antico Egitto erano state dipinte d’oro. Tipiche barche a vela con due alberi, le Dahabeyat ospitarono anche i 167 studiosi che accompagnarono Napoleone alla scoperta dell’arte, della cultura e della scienza dell’antico Egitto. E su queste regine del Nilo navigarono avventurieri e scrittori durante tutto il secolo scorso.

Appositamente creata per ricostruire un’atmosfera di altri tempi, la nostra Dahabeya saprà accompagnarvi in un viaggio nel tempo, nella cultura e nella natura. Dai confortevoli ponti potrete ammirare gli affascinanti contrasti di un paese accogliente e generoso: il verde rigoglioso delle piante lungo le sponde con il deserto che si affaccia a poche centinaia di metri, il silenzio tenebroso della città dei morti che scruta sulla sponda opposta il brulichio del souk, nel suo cocktail di colori, profumi e voci. Vi sentirete dei veri esploratori dell’ottocento, senza rinunciare però a tutti i comfort della vita moderna; in linea con lo stile coloniale a cui si ispirano, la Dahabeya si lascia trasportare dalla dolce brezza che rinfresca le calde giornate egiziane, ma, in caso di necessità è dotata di motore. Un modo di viaggiare discreto e personalizzato, lontano dal caos e dalla frenesia che caratterizza il turismo di massa: un’occasione unica per assaporare ogni momento di un viaggio indimenticabile.

Lunga 37 metri dispone di 6 cabine. Dalla prua due scalinate conducono al ponte superiore: parzialmente ombreggiato per riparare dal caldo sole africano, è arredato con comode sdraio, mentre gli amanti della tintarella possono approfittare degli ampi cuscini in stile orientale dell’area scoperta. Le aree comuni sono tutte dotate di aria condizionata regolabile e gli ospiti vi si possono intrattenere approfittando dell’ampia selezione di libri in italiano, carte, scacchi e giochi di società messi a disposizione. Un salone dotato di uno schermo piatto al plasma offre la possibilità di guardare i canali italiani o la scelta di dvd di cui è provvista la Dahabeya.

Le cabine
Dallo stile coloniale, sapientemente rifinita con tratti orientali ed egiziani, le 6 confortevoli cabine, sono dotate di tre ampie finestre da cui si può ammirare la rigogliosa vegetazione delle sponde del Nilo. Divise dal corridoio centrale possono ospitare un massimo di due adulti e sono tutte dotate di aria condizionata regolabile individualmente. In linea con la dimensione estremamente personalizzata di questo viaggio, ogni camera viene identificata da un nome proprio. Cassaforte, armadio e bagno privato con doccia completano i comfort di queste camere curate anche nei minimi particolari. Proprio per garantire calma e tranquillità i motori, qualora fossero azionati, sono collocati in posizione isolata, sotto la cucina.

Il ristorante
Gli ospiti resteranno deliziati dall’ampia scelta di piatti preparati dalla maestria del nostro chef di bordo; per farvi immergere maggiormente nella cultura del paese, oltre ad alcune pietanze italiane vi verranno offerti tipici piatti della cucina egiziana. Colazione, pranzo e cena verranno serviti a buffet o con servizio al tavolo direttamente nella lounge o sul ponte superiore; per permettervi di godere maggiormente di questa terra ricca di fascino e di mistero verranno organizzati anche barbecue e pic nic sulle rive e sulle isolette del Nilo. Il servizio offerto è All Inclusive, pertanto bibite, acqua minerale, bevande analcoliche e caffè espresso sono sempre a disposizione dei clienti. Come vuole la tradizione dei viaggiatori inglesi, alle 17 è servito il tè, accompagnato da biscotti e pasticcini: l’occasione ideale per rilassarsi nella calda atmosfera del pomeriggio egiziano. Il trattamento All Inclusive comprende: colazione, pranzo e cena – bevande incluse ai pasti – rinfreschi dopo le visite – tè, caffè dopo i pasti e nel pomeriggio – open bar con soft drinks e cocktail analcolici (non vengono servite bevande alcoliche a bordo).

Prezzi: da 1.830 a 2.320 viaggio aereo incluso a seconda della tratta, del periodo e dell’aeroporto di partenza

TESTI IMMAGINI E DESCIZIONI TRATTE DAL SITO TCLUB.COM

UNA FOTO AL GIORNO: NEL BLU