AL JADIDA AGROPOLIS: LA CITTA’ ECOSOSTENIBILE

In Egitto un progetto di eco-città per il futuro. Xeritown a Dubai e Masdar City a Abu Dhabi hanno già rappresentato progetti importanti in tal senso, e pare che la prossima realizzazione potrebbe essere egiziana. Il suo nome sarà “Al Jadida Agropolis”, una città autosufficiente che sorgerà tra le distese di sabbia egiziane.

Il rapido aumento della popolazione nel Delta del Nilo, in particolare intorno a Il Cairo e Alessandria, è oggi assolutamente insostenibile: la qualità di vita nelle città è in calo mentre le infrastrutture sono del tutto insufficienti rispetto ai fabbisogni, costringendo centinaia di migliaia di persone nelle periferie cittadine.

Inoltre come molti altri paesi del Medio Oriente, l’Egitto è anche di fronte a un forte aumento delle importazioni degli alimenti, che rende il paese sempre più dipendente dalle fluttuazioni dei prezzi dei mercati internazionali. Si tratta di beni di prima necessità troppo costosi per la maggior parte della popolazione. Proprio tali motivazioni hanno portato alla progettazione di Agropolis.

La proposta di nuove città lungo il Delta è ritenuto in grado di dare soluzione all’esplosione dei centri urbani attraverso la creazione di nuovi insediamenti agro-urbani che vivono grazie alle attività agricole locali. L’architetto italiano Marjan Colleti ha pensato ad una serie di insediamenti di tipo agro-urbano: Agropolis sarà autosufficiente, con i cittadini che avranno un ruolo da svolgere nei processi agricoli e semi-agricoli. Il risultato è la produzione diretta degli alimenti e di energia e un consumo ecosostenibile.

Essendo un sistema molto efficace, già utilizzato in zone aride del Medio Oriente, i cerchi irrigazione sono impiegati come mezzi per l’irrigazione di grandi superfici con pochissima acqua, che a sua volta viene estratta da falde acquifere esistenti. In questa parte d’Egitto, le falde acquifere sono regolarmente riempite con l’acqua del Delta del Nilo, trasformando questo sistema in una prassi ecologicamente equilibrata ed economica.

Le infrastrutture di questa nuova città saranno negli interstizi tra gli ambienti di irrigazione e campi  creando nuclei urbani nel bel mezzo di terreni agricoli. La prossimità della produzione alimentare e il consumo va naturalmente a vantaggio della popolazione che non sarà costretta a ricorrere ad acquisti dall’esterno, ma soddisferà il proprio fabbisogno alimentare in modo autonomo.

L’energia elettrica sarà ottenuta con l’installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti e nei campi.

Annunci

3 Responses to AL JADIDA AGROPOLIS: LA CITTA’ ECOSOSTENIBILE

  1. Pingback: AL JADIDA AGROPOLIS: LA CITTA' ECOSOSTENIBILE « Il blog su Sharm … : Vacanze Mar Rosso

  2. Pingback: AL JADIDA AGROPOLIS: LA CITTA' ECOSOSTENIBILE « Il blog su Sharm … : Vacanze Egitto

  3. Pingback: AL JADIDA AGROPOLIS: LA CITTA' ECOSOSTENIBILE « Il blog su Sharm … | Crociera sul Nilo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: