RESPIRERESTI ARIA FRITTA??

Caratterizzata dal possedere una delle più belle barriere coralline del mondo, dalla vicinanza all’Italia, dalla possibilità di trovare pacchetti per tutte le tasche e dalla vivacissima vita notturna, in poco più di un decennio Sharm si è trasformata da borgo di pescatori a location vacanziera prediletta da molti giovani!

Tutti sappiamo che per i giovani la possibilità di risparmiare e determinante. Prenotare le escursioni al di fuori dagli hotel consente di risparmiare qualcosa anche se a ben vedere ci si espone al rischio che non si è coperti da nessuna assicurazione! Rischio valutabile, accettabile forse!

Ma quando c’è in ballo la salute nessun rischio è accettabile!
Vi propongo oggi un pezzo tratto da un sito molto bello che parla di Sinai!
Normalmente non faccio copia incolla da questo sito, ma questa volta faccio eccezione dato che un tema del genere riguarda la salute di tutti!

Ovviamente come sempre in fondo all’articolo troverete il link che vi riporta al sito in questione!

Purtroppo anche quest’anno, sul versante della sicurezza, non possiamo dare a tutti i diving centers di Sharm la bandiera d’eccellenza: a causa forse della crisi economica che ancora si trascina, alcuni centri subacquei si sono distinti per la pessima abitudine di guardare più agli incassi giornalieri che alla manutenzione dei compressori.

Non si tratta di un fenomeno allargato, ma purtroppo, anche se ben circoscritto, è pur sempre un serio rischio per la salute dei subacquei, siano essi istruttori o clienti.

Uno dei casi registrati riguarda un centro subacqueo tedesco (e un po’ spagnolo), situato a Naama Bay, che è noto per lavorare con un intero staff di freelance, e con solo un paio di permanent (alla faccia delle nuove disposizioni in materia di permessi di lavoro!). Il centro è internazionale, e la clientela può contare sempre sulla presenza di istruttori e guide madrelingua.

Purtroppo questo centro, oltre a fornire un discutibile servizio logistico (a detta dei clienti), quest’anno ha vinto la palma d’oro della “Sharm el Sheikh Bad Breatheable Air 2010”. Si, perchè il suddetto diving ha fornito, per diverse settimane, aria arricchita all’olio di compressore. Forse una nuova miscela da loro testata, ma non credo che possa essere annoverata tra gli standard richiesti dalla CDWS per il rilascio della certificazione ISO, necessaria a tutti i diving center di queste parti.

Questa nuova miscela brevettata, di cui peraltro faremmo tutti volentieri a meno, ha portato vari problemi, compreso il ricorso ad analisi cliniche da parte di un istruttore freelance, che ha avuto la sfortuna di lavorare per loro. Il risultato è stato che il povero pro diver adesso si ritrova i polmoni con delle belle macchie d’olio, pronti per una frittura di paranza. Il problema, a detta del dott. Adel della Camera Iperbarica di Sharm, dovrebbe risolversi senza postumi (si spera..), ma la vicenda è alquanto grave.

Il consiglio che posso dare a tutti i subacquei, è quello di controllare sempre l’aria delle bombole, e se qualche dubbio dovesse venire per un cattivo odore della miscela, basterà un semplice controllo con un fazzoletto (o carta igienica) da appoggiare alla rubinetteria, per verificare la presenza di particelle contaminanti. Certamente non si tratta di un’analisi precisa, ma potrà dare senza dubbio l’idea di cosa andremo a respirare.
Non ci dimentichiamo che, respirando aria contaminata, bene che ci vada ci intossichiamo, ma le conseguenze possono anche essere letali.

E’ giusto risparmiare, ma nessun risparmio può giustificare una compromissione della propria salute!!!

LINK

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: