L’EGITTO A COMO – F.BALLERINI E LA SUA EREDITA’

Tratto da ArcheoBlog

In occasione del centenario della morte di Francesco Ballerini il CEFB (Centro di Egittologia Francesco Ballerini) organizza sabato 9 ottobre 2010 una Giornata di Studi e una Mostra per promuovere la riscoperta non solo di un grande egittologo e orientalista italiano, ma anche di un importante cittadino comasco, poco conosciuto nella sua stessa città d’origine.

Francesco Ballerini, nato a Como nel 1877, subito dopo la laurea intraprende l’attività di insegnamento presso il ginnasio-liceo del “Collegio Gallio”. Nel 1902 inizia la collaborazione presso il Museo Egizio di Torino e fin da subito viene coinvolto nelle attività di ricerca sul campo promosse dal direttore Ernesto Schiaparelli: parteciperà a numerose missioni condotte in varie località dell’Egitto, fra cui si ricordano la Valle delle Regine, dove prese parte alla scoperta della tomba di Nefertari, e Deir el-Medina a Tebe (Luxor). L’importanza della sua attività scientifica viene riconosciuta nel 1905, quando S.M. il Re d’Italia lo nomina Cavaliere della Corona d’Italia. Nel 1910, tuttavia, una improvvisa malattia lo priva prematuramente della vita.

Gli interventi previsti per la Giornata di Studi, alla quale parteciperanno il dr. Christian Leblanc (CNRS – MAFTO, Mission archéologique française de Thèbes-Ouest), il dr. Beppe Moiso (ACME – Associazione Amici Collaboratori del Museo Egizio di Torino), la prof.ssa Patrizia Piacentini (Università degli Studi di Milano), il prof. Alessandro Roccati (Università degli Studi di Torino) e il dr. Angelo Sesana (CEFB – Centro di Egittologia Francesco Ballerini), permetteranno di ripercorrere le attività di Francesco Ballerini e le scoperte a cui diede un importante contributo, avvenute nel contesto della ricerca archeologica italiana in Egitto agli inizi del ‘900. Nella Mostra, che verrà inaugurata a conclusione della giornata, verranno esposti lettere e fotografie originali dello studioso.

Il CEFB è un’associazione di promozione culturale fondata nel 1993 dall’egittologo comasco Angelo Sesana e con sede presso il Collegio Gallio in Como. Fin dalla sua prima costituzione il CEFB opera attivamente per diffondere la conoscenza della civiltà egizia, e, dal 1997, conduce gli scavi sull’area del Tempio di Milioni di Anni di Amenhotep II (XVIII dinastia) a Luxor, la cui concessione è stata assegnata dalle autorità egiziane allo stesso Angelo Sesana.

L’evento è stato realizzato con il patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia di Como e del Comune di Como, con la collaborazione e il contributo di Amici di Como e con il contributo di ANCE, BCC Alta Brianza Alzate Brianza, Intesa San Paolo, Lions Club Brianza Host.

GIORNATA DI STUDI

Data: Sabato 9 ottobre 2010

Orario: dalle ore 9.30 alle 16.00 circa

Sede: COLLEGIO GALLIO, Via T. Gallio, 1 – Como

MOSTRA

Data: Domenica 10 ottobre – Domenica 24 ottobre 2010

Orario: tutti i giorni, dalle ore 9.00 alle 18.00

Sede: COLLEGIO GALLIO, Via T. Gallio, 1 – Como

Ingresso libero

Per ulteriori informazioni:

CEFB – Centro di Egittologia Francesco Ballerini
c/o Collegio GALLIO – Via T. Gallio, 1 – 22100 COMO – ITALY
cell: 389 1798444 – Tel.: 02 468111 – Fax: 02 89079662 –
email: info@cefb.it
www.cefb.it

Annunci

2 Responses to L’EGITTO A COMO – F.BALLERINI E LA SUA EREDITA’

  1. Pingback: L'EGITTO A COMO – F.BALLERINI E LA SUA EREDITA' « Egittiamo "Blog … : Vacanze Mar Rosso

  2. Pingback: L'EGITTO A COMO – F.BALLERINI E LA SUA EREDITA' « Egittiamo "Blog … : Vacanze Egitto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: