NOTIZIE IN PILLOLE

Egittiamo Blog: 1149 lettori in un giorno!

Non è il record storico, ma superare i 1000 lettori in una giornata è comunque degno di rilievo e per questo affetto devo ringraziarvi con tutto il cuore. Grazie perchè dimostrate che il lavoro che faccio per fornirvi notizie aggiornate e sempre diverse viene ripagato nel migliore dei modi dalla vostra costanza nel seguire questo piccolo blog

.

Recuperata la statua rubata la scorsa settimana

Traduco a braccio da un giornale venezuelano in quanto sulla stampa italiana non c’è traccia della notizia!!!
E’ stata recuperata la statua rubata settimana scorsa dal museo Serabit el Jadim. La custodia del museo è affidata a una tribù di beduini, i quali, collaborando con la polizia, hanno reso possibile il recupero della statua.
Pare che le statue esposte in questo museo siano sei e che le autorità le abbiano trasportate tutte al Cairo per restaurarle ed esporle prossimamente in un’apposita struttura che verrà creata a Sharm el Sheikh.

.

La Banca Mondiale presta 270 milioni di dollari per una centrale elettrica

Roma, 8 ott. (Apcom-Nuova Energia) – Dopo aver concretamente avviato con i progetti eolici di Zafarana e Hurghada (430 MW) la nuova politica di sviluppo nel settore delle rinnovabili, il governo egiziano guarda con grande interesse anche alle tecnologie solari. L’obiettivo è quello di generare con le tecnologie rinnovabili il 20% della produzione elettrica al 2020. E questo in una situazione di deficit di capacità elettrica che ha portato il Governo del Cairo a programmare investimenti per 100-120 miliardi di dollari per triplicare l’attuale potenza installata nel Paese (25.000 MW) entro il 2027. Un primo progetto solare da 20 MW è quasi ultimato a Koraymat, a sud del Cairo. La prossima realizzazione sarà la centrale da 100 MW di Kom Ombo (nel sud del Paese, presso la diga di Assuan). Si tratta  di un progetto a concentrazione che ha appena ricevuto un prestito di 270 milioni di dollari da parte della Banca Mondiale. L’avvio dei lavori è previsto per il 2012 e dovrebbe essere completato in quattro anni con un investimento di 4 miliardi di lire egiziane (circa 506 milioni di euro).

.

Con i bambini in Mar Rosso? Preparali con Barbapapà!

Scopri le meraviglie del Mar Rosso con Barbapapà! Barbapapà è uno stravagante prodotto della natura nato nel giardino dei fratelli Francesco e Carlotta. A causa delle sue grosse dimensioni viene rinchiuso nello zoo dove fa amicizia con gli altri animali. Non riuscendo a vivere in gabbia Barbapapà si ritrova solo e senza un posto per dormire. Quando riesce a salvare gli inquilini di un palazzo in fiamme grazie ad uno dei suoi meravigliosi trucchi, Barbapapà diventa una celebrità e Francesco e Carlotta riescono a convincere la mamma a farlo tornare a vivere nel loro giardino. L’episodio sul Mar Rosso costa 8,90 euro e lo trovi qui

 

.

Cleopatra non era egiziana, ma greca!!!!

Nata nel 69 a.C. in Egitto, Cleopatra VII non era egiziana, ma greca. Era l’erede dei Tolomei, sovrani ellenici che governavano il Paese dei Faraoni dalla conquista di Carlo Magno, avvenuta due secoli prima. Il suo nome significa “gloria di suo padre”. La giovane principessa dal destino leggendario parlava greco in casa, ma era appassionata di civiltà e lingua egizie. Salì al trono nel 51 a.C. e da sovrana ebbe modo di dimostrare il suo coraggio e il suo straordinario potere seduttivo.

.

Il Papa ha aperto il Sinodo speciale per il Medio Oriente

Una processione solenne di 180 vescovi e patriarchi cattolici provenienti da tutta l’area della Bibbia, dall’Iran all’Egitto, e una Messa presieduta dal Papa a San Pietro hanno aperto il Sinodo speciale per il Medio Oriente.
Fino al 24 ottobre, l’Assemblea affronterà il problema dei circa 6 milioni di cattolici su 20 milioni di cristiani e una popolazione di 356 milioni di persone, che vivono nei luoghi dell’ Antico e Nuovo Testamento.
Il Sinodo speciale, ha detto il Papa, “intende ravvivare la comunione della Chiesa cattolica in Medio Oriente” al suo interno e “con le altre Chiese”.

.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: