UNA NUOVA PROPOSTA DI PAOLA PER I LETTORI DI EGITTIAMO

Chi è Paola: Paola Cimarosti da lettrice del blog, dopo avermi conosciuto di persona, ha deciso di collaborare col blog proponendo iniziative rivolte principalmente ai nostri lettori anche se ovviamente aperte a tutti. Ecco come si presenta:

Istruttore: Paola Cimarosti specializzata nell’utilizzo del Pranic Healing in Psicoterapia, studia medicina olistica e si occupa di ricerca spirituale da oltre 20 anni. Da 12 lavora come terapeuta e consulente spirituale e tiene seminari e corsi di auto guarigione volti a indirizzare i partecipanti verso la riscoperta della loro bellezza e indipendenza interiori. Attualmente residente in Egitto, ha studiato con selezionati Maestri di varie parti del mondo sia in Italia che all’estero. Collabora con siti di spiritualità ed è disponibile per canalizzazioni e consulenza privata anche via mail.

@@@@@@@@@@@@@@@@@

DAL 22 AL 29 NOVEMBRE

I Viaggi dell’Anima sono una serie di Corsi di Autoguarigione e Realizzazione Personale pensati per chi desidera prendersi cura di se dal punto di vista spirituale e, allo stesso tempo, visitare L’Egitto in modo alternativo ed ecologico. I corsi sono volti all’apprendimento di alcune tecniche orientali di auto guarigione che si basano principalmente sull’utilizzo dell’energia, del respiro e della visualizzazione. Con il loro impiego si può migliorare la propria salute, ritrovare un buon equilibrio interiore e liberarsi dai vecchi meccanismi affinché la vita sbocci in tutta la sua bellezza e potenzialità.

Sotto l’attenta guida di Paola Cimarosti*, istruttore e guaritore esperto, imparerete sin dalle prime ore ad intervenire sulla vostra salute, a gestire e bilanciare le emozioni e a utilizzare il pensiero come fonte creatrice di positività.

Durante questo emozionante percorso verso il meglio di voi stessi, farete anche un’indimenticabile esperienza di viaggio nell’Egitto fluviale, quello degli antichi Templi, delle isolette e dei villaggi di pescatori. Navigando lungo il Nilo in felucca, la tipica barca a vela realizzata in legno e tutt’ora usata dai pescatori nubiani, avrete modo di visitare alcuni tra i principali Templi dell’Egitto dei Faroni, meditare su spiagge deserte e vedere antichi villaggi rurali con le case tutt’ora fatte di fango e paglia.

Le lezioni, per un totale di 10 ore distribuite in 3 giorni, si terranno per 2 ore al mattino e 1 ora verso il tramonto. In base alle condizioni del vento, il nostro unico motore, le lezioni avverranno sia in navigazione che in location scelte di volta in volta tra bellissime spiagge e deliziose isolette in mezzo al fiume. Scivolando lentamente sulle acque del fiume non mancheranno momenti dedicati alla meditazione e al relax.

Questo viaggio è l’ideale per chi desidera ritrovarsi e dare un’impronta più luminosa e solare alla propria vita e allo stesso tempo godere del contatto con la natura e i suoi ritmi salutari navigando lentamente sulle acque del Fiume Sacro tra paesaggi meravigliosi e la bellezza della gente del luogo, semplice e ospitale.

Attività correlate: oltre alle sedute di meditazione che sono facoltative e gratuite è possibile richiedere trattamenti olistici personalizzati e sedute private di consulenza spirituale sia per i partecipanti che per i loro accompagnatori. Preferibile la prenotazione anticipata.

IL PERNOTTAMENTO:

Il soggiorno sul Nilo e’ in felucca, tipica barca di legno a vela nubiana. L’imbarcazione e’ molto grande e può ospitare fino 10 persone escluso l’equipaggio. In inverno durante la notte la felucca viene coperta con tende al fine di riparare gli ospiti dal freddo e da insetti di fiume. Il pernottamento avviene in sacchi a pelo (che gli ospiti porteranno con se) o sui materassi e coperte di cui e’fornito l’equipaggio. Per la pulizia giornaliera e le docce, ogni viaggiatore avrà a disposizione circa 20 litri di acqua naturale, e per i bisogni si avranno a disposizione le dune e gli alberi.. e’ richiesto quindi un buon spirito di adattamento.

I PASTI:

I pasti sono cucinati al momento dall’equipaggio e cotti sulla brace. Solitamente si consumano in spiagge o ai piedi dei Templi.Si spazia da carne o pollo, riso, verdure, formaggi, uova, insalate, salse tipiche e l’immancabile pane arabo.

@@@@@@@@@@@@@@@

PROGRAMMA di VIAGGIO dal 22 al 29 NOVEMBRE

Giorno 1: Cairo
Arrivo al El Cairo. Accoglienza e trasferimento alla stazione ferroviaria dalla quale si partirà per Edfu. Si viaggia in I classe, vagoni letto. Cena e pernottamento in treno.

Giorno 2: Edfu – Tempio di Horus / Isola di Fawaza
Colazione in treno. Arrivo alla stazione ferroviaria di Edfu. Visita del Tempio di Horus ad Edfu ed imbarco in felucca. Pranzo e inizio della navigazione verso Fawaza. Cena di benvenuto sull’Isola di Fawaza con briefing introduttivo al Corso, danze e musica tradizionale suonata con strumenti tipici dall’equipaggio. Barbecue in spiaggia e pernottamento.

Giorno 3: Villaggio El Ramadi – 1° giorno di corso
Meditazione e lezione. Colazione. Lezione.
Navigazione verso il Villaggio di El Ramadi,
antico villaggio per lo più abitato da pescatori. Passeggiata tra le case costruite con fango e paglia. Sosta per il tè in una casa ospitatrice e rientro in felucca. Pranzo e navigazione verso Gebel al Selsela. Lezione e Meditazione.
Cena e pernottamento.

Giorno 4: Gebel el Selsela e Isola di Maniha – 2° giorno di corso
Meditazione e lezione.
Colazione. Lezione.
Arrivo a
Gebel el Selsela. Proprio in questo punto il Nilo si ristringe attraversando scogliere rocciose. Durante il nuovo impero il periodo Greco-Romano, migliaia di uomini lavoravano nelle miniere di Selsela per estrarre l’arenaria con cui si costruiva il Tempio. Visita del santuario scavato nella roccia dedicato a Horemheb deificato, e delle sette cappelle dedicate al Nilo. Dopo pranzo navigazione verso l’Isola di Maniha a circa 2 ore a nord di Kom ombo. Splendida isoletta in mezzo al Nilo con una spiaggia ideale per bagni e relax.
Lezione e Meditazione.
Cena barbecue e pernottamento.

Giorno 5: Kom ombo, Isola di Herdiat e Aswan – 3° giorno di corso
Meditazione e lezione.
Colazione. Lezione.
Navigazione verso Kom ombo. Arrivo e visita del
Tempio tolemaico di Kom Ombo dedicato al Dio solare Haroeris e al Dio coccodrillo Sobek. Attualmente sono sempre visibili delle mummie di coccodrilli vicino al tempio dove sono stati allevati. Navigazione verso Aswan. Durante la navigazione sosta sull’Isola di Herdiat per relax e bagni. Si prosegue la navigazione fino a giungere in serata ad Aswan.
Lezione, Meditazione
e consegna attestati. Cena e pernottamento.

Giorno 6: Aswan – Diga, Tempio di Philae, Obelisco, Isola di Isis
Colazione e sbarco dalla felucca. Visita di
Aswan e dell’Alta Diga. Costruita tra il 1960 e il 1964 rappresenta un colossale sbarramento contro la dispersione della preziosa acqua del Nilo. Visita all’Obelisco Incompiuto e il Tempio di Philae, una piccola isola nel Nilo dedicata a alla Dea Isis che si trova a 7 km a sud di Aswan. Pranzo durante le escursioni. Dopo le visite sistemazione in albergo. Pomeriggio libero, possibilità di ricevere trattamenti e consulenza spirituale. Cena libera e pernottamento.

Giorno 7: Abu Simbel e Rientro al Cairo
Colazione in hotel.
Partenza in auto privata per il Tempio di Abu Simbel dedicato al Faraone Ramsete. Il grande tempio di Ramsete è affiancato da un altro più piccolo, detto “della dea Hator” e dedicato alla sposa del faraone, Nefertari. Entrambe le costruzioni, scavate nella roccia, furono realizzate da Ramsete II. Rientro a pranzo. Pomeriggio libero, possibilità di ricevere trattamenti e consulenza spirituale. In serata trasferimento alla stazione ferroviaria. Partenza per il Cairo in vagoni letto I classe. Cena e pernottamento a bordo.

GIORNO 8: Cairo e rientro in Italia
Colazione in treno. Arrivo al Cairo e trasferimento all’aeroporto. Assistenza e partenza finale.

@@@@@@@@@@@@@@@@

QUOTA A PERSONA: 1.355 euro

La quota include:

  • Biglietti aerei ITALIA/CAIRO/ITALIA con partenze da Roma e Milano. Voli di Linea Egyptair o Alitalia classe economica.
  • Biglietti del treno I classe Vagoni letto per le tratte CAIRO/EDFU ~ ASWAN/CAIRO con sistemazione di cabina doppia
  • 04 notti in felucca sul Nilo
  • 01 notte in hotel 3* ad Aswan con sistemazione di camera doppia
  • Trattamento di pensione completa per tutto il tour (dalla cena del giorno 1 alla colazione del giorno 8 è esclusa la cena giorno 6)
  • Bevande (tè, Nescafè, acqua e soft drinks) in felucca
  • Tutti i trasferimenti in auto privata climatizzata
  • Guida egittologo parlante italiano per tutto il tour
  • Biglietti di entrata per tutte le escursioni citate nel programma
  • Assistenza
  • Corso di Autoguarigione e Realizzazione Personale
  • Attestato di partecipazione

La quota esclude:

  • Visto di entrata in Egitto (acquistabile all’aeroporto al costo di euro 13 circa a persona)
  • Mance
  • Extra personali
  • Bevande dove non citato
  • Trattamenti olistici e consulenza spirituale
  • Tutto ciò che non e’ espressamente citato nella voce “La quota include”

QUOTA ACCOMPAGNATORI, escluso il corso: 1.110 euro

Numero minimo partecipanti al corso: 2

Numero minimo partecipanti al viaggio: 4

 

Buona Vita!

 

www.paolasole.cominfo@paolasole.com

skype: paolasole4 – Cell. +2 010 3972581

EGITTIAMO CERCA COLLABORATORI E PARTNER

Paola Cimarosti –  Silvia Liotta – Paola Lamacchia –
Pierpaolo Peluso  –  Marco Piva – Jasmine

in ordine alfabetico!!!

Sono amici che hanno deciso di collaborare con Egittiamo Blog e tra poco con Egittiamo Caffè per creare qualcosa di nuovo e di importante a Sharm!

Grazie al loro prezioso contributo realizzeremo serate, proposte turistiche scontate, presentazioni, offerte, iniziative e chi più ne ha più ne metta!!

Cerchiamo gente che voglia collaborare con noi ed aiutarci a fare in modo che Egittiamo Caffè diventi qualcosa di più di un locale dove bere o mangiare! Deve diventare un posto dove incontrarsi, conoscersi, partecipare, essere coinvolti in iniziative il cui primo scopo sia il divertimento e il gusto di fare cose insieme! I lettori del blog aumenteranno, le proposte aumenteranno di conseguenza e il nostro obbiettivo sarà, fatta salva la qualità ovviamente, avere prezzi scontati per i nostri tesserati!

Se anche tu vuoi proporti come collaboratore del blog, vuoi proporre tue iniziative, vuoi segnalare qualcosa di valido, contattami in privato alla mia mail menevadoasharm@libero.it


Egittiamo Caffè sta per aprire, niente più sarà come prima!!

IL NILO IN PERICOLO A CAUSA DEGLI HOTEL GALLEGGIANTI

Fonti ufficiali del Ministero dei trasporti, turismo ed ambiente dell’Egitto hanno avvertito di un potenziale rischio catastrofe causato dal numero sempre crescente di hotel galleggianti sul Nilo, tra l’altro caratterizzati pure da una scarsa manutenzione e da procedure operative incomplete: inquinamento e problemi sulla navigazione potrebbero rivelarsi davvero pericolosi per lo stato di salute del grande fiume, oltre che per la salute degli stessi turisti 

In particolare le acque del Nilo ad Assuan stanno soffrendo a causa dello scarico di rifiuti da parte delle barche da pesca e del trasporto fluviale che collega l’Egitto con il Sudan. Tali imbarcazioni producono un tipo di batteri che è difficile da sradicare a causa della sostanziale stagnazione delle acque. Da un recente studio sanitario è emerso che ogni anno circa 17.000 bambini muoiono di gastroenterite causate dall’acqua inquinata del Nilo. Lo stesso studio ha indicato che l’insufficienza renale, causato anche essa dall’acqua potabile inquinata, è quattro volte superiore in Egitto che nel resto del mondo.

Si calcola che siano circa trecento gli alberghi galleggianti che operano nel solo tratto tra Luxor e Assuan, e che questi hotel siano i responsabili dell’inquinamento delle acque del fiume, a causa della mancanza a bordo di efficienti sistemi di trattamento delle acque reflue. Il presidente del Turismo egiziano ha sottolineato l’importanza di proteggere l’ambiente, ribadendo che la questione è di particolare preoccupazione a causa dei suoi effetti sul turismo.

Il cattivo funzionamento e la manutenzione delle imbarcazioni turistiche e dei traghetti nel lago Nasser a valle della diga di Assuan è anch’esso di particolare preoccupazione, così come la mancanza di procedure di sicurezza. Il rapporto segnala che le sei navi da crociera che trasportano i turisti sul Lago Nasser fino ad Abu Simbel, hanno molti problemi per la mancanza di procedure di sicurezza,ed a causa della mancanza di metodi di comunicazione moderni.

LA CONDIZIONE FEMMINILE IN EGITTO

Liberamente tratto dall’articolo di Teresa Scerillo per Giornalettissimo.com

PICCHIATE, FOLGORATE, DECAPITATE – Robert Fisk ha pubblicato un’inchiesta sulle pagine dell’ Independent. Ufficialmente, l’Egitto non ha alcun omicidio “d’onore”. Le giovani donne possono suicidarsi, ma non sono mai uccise. Questa è la linea del governo. I fascicoli nel Centro di Azza Suleiman per l’assistenza legale delle donne egiziane – e  quelli di altre ONG del Cairo – dicono la verità.
Nel maggio del 2007, un agricoltore nel sud dell’Egitto ha decapitato la figlia dopo aver scoperto che aveva un fidanzato.
Nel marzo del 2008, un uomo identificato solo come “Mursi” ha folgorato e picchiato a morte la figlia di 17 anni, perché aveva ricevuto una telefonata dal suo ragazzo. “Mursi”, un contadino di Kafr el -Sheikh, nel Delta del Nilo, ha ammesso “di averla picchiata con un bastone grande” prima di ucciderla con scosse elettriche. L’omicidio è stato scoperto solo quando il corpo è stato portato presso l’ospedale locale.

L’INCESTO – Il lavoro di Azza Suleiman fornisce materiale molto più desolante.
L’incesto è un grave problema, che nessuno discute, secondo lei. Recentemente, un uomo egiziano ha ammesso di aver ucciso sua figlia perché era incinta. Ma era lui  il padre del nascituro di sua figlia. E’ stato un caso di incesto, ma lui l’ha uccisa per proteggere  l’onore della famiglia.
Altre quattro donne sono state recentemente assassinate dalle loro famiglie perché erano state violentate. La comunità cristiana copta – forse il 10 per cento della popolazione egiziana – si è tirata fuori da ogni tentativo d’indagine sul questo delitto d’onore, anche se le ragazze cristiane sono state uccise perché volevano sposare uomini musulmani. “I cristiani non possono parlare di questo al di fuori della chiesa“, lamenta Azza Suleiman. “Abbiamo cercato di aprire dei rifugi, ma il governo non lo permette. Dicono: “Per favore, non parlare di incesto”. E i crimini d’onore vengono spesso commessi in relazione all’eredità“.

GIUDICI INDULGENTI – In Egitto, secondo Amal Abdelhadi della New Woman Organisation, non vi sono dati per i crimini  d’ onore o incesto, perché questi casi non raggiungono nemmeno i tribunali. “Si può parlare più facilmente di stupro coniugale qui“, dice la donna. “Sono stata in case in cui intere famiglie vivono in una stanza – nonni, figli, la metà della famiglia dorme sotto il letto di notte e si sente tutto. E’ troppo vicino. Troppo. E tutte le giovani donne della famiglia devono sposarsi. Quindi, se uno pensa che si sia comportata male, allora può essere uccisa – in caso contrario, nessuna delle altre ragazze sarà in grado di sposarsi. Il delitto d’onore spiana la strada per le altre. Questo andrà avanti fino a quando le donne saranno considerate come oggetti sessuali, piuttosto che persone con cervello“.  “C’era un uomo condannato a sei mesi – a soli sei mesi – per aver ucciso la sorella“, afferma Amal Abdelhadi, “ma il giudice ha deciso che, poiché l’uomo dovrà vivere tutta la sua vita con il senso di colpa dell’ uccisione della sorella innocente, non dovrà andare in prigione!
In Egitto, il giudice ha una speciale autorità e l’articolo 17 della legge consente ai giudici di usare clemenza se lo desiderano, di ridurre le pene – da 25 anni, per esempio, a sei mesi. Si può dire che la vittima ha agito contro la tradizione. Gli assassini – il padre o il fratello – possono quindi essere considerati come qualcuno che ‘ha agito naturalmente’. Questo prevede clemenza per gli autori del delitto. Ma le nostre statistiche indicano che il 79 per cento delle ragazze vittime sono state uccise da puro sospetto – perché tornavano a casa tardi, o perché i vicini avevano detto di averle viste ridere rumorosamente per la strada”.

NOTIZIE IN PILLOLE

A Sharm nasce il Rugby

Da Infosharm

Da appena qualche giorno è stato fondato lo Sharm Rugby Football Club ma l’interesse suscitato è già tanto. Lo scopo iniziale del club è quello di far conoscere e far avvicinare anche chi non ha mai praticato questo sport. Verranno organizzate lezioni teoriche e partite di Touch Rugby che non prevede contatto fisico, l’avversario viene solo fermato toccandolo con due mani. Per ora settimanalmente c’è un appuntamento fisso: ogni Mercoledì presso Tower Country Club. Ai primi allenamenti erano presenti più di 30 persone, molti neofiti ma anche esperti giocatori, tutti con la stessa passione per questo sport tanto “maschio” quanto elegante. Per chi volesse partecipare il costo è di 15 le a sessione.
I soldi verranno usati per le divise e le attrezzature necessarie per l’acquisto delle quale concorrerà il  bar T2, sponsor del club. L’invito a partecipare e’ aperto a tutti, uomini e donne di tutte le nazionalità. In queste occasioni proprio le donne potranno dimostrare la loro “mascolinità” e la loro eleganza, questo sport è veramente adatto a tutte le ragazze e tutte saranno benvenute. Lo scopo per tutti e’ quello di divertirsi e stare insieme. Più si è e maggiore sarà il divertimento.

Chi fosse interessato puo’ contattare Simone Pelucchi
http://www.facebook.com/profile.php?id=549890870

.

Da Roma a Hurgada con 91 euro Andata e Ritorno??

Si, è possibile, basta sbattersi un po’! Ma se l’obbiettivo è stringere la cinghia al massimo quetso è il prezzo più basso possibile, tasse INCLUSE! Come fare?? Si deve passare per Ginevra sfruttando i voli Easyjet!
Tutto è spiegato in un blog alla pagina qui indicata

.

Donnavventura è arrivata a Petra!

Dopo aver attraversato Grecia, Turchia e Siria le ragazze di Donnavventura sono arrivate in Giordania. L’Egitto si avvicina. La programmazione di Donnavventura è prevista su Rete4 a gennaio.

.

Dalla UE 449 Mln di euro per sostenere le riforme sull’economia

(AGI) Il Cairo – L’Unione europea si e’ impegnata a dare all’Egitto 449 milioni di euro, tra il 2010 e il 2013, per sostenere il processo di riforme e sviluppo economico. Lo ha affermato il Commissario europeo per l’Allargamento Stefan Fule dopo aver siglato l’accordo con il primo ministro egiziano, Ahmed Nazif. Dal 1995 l’Ue ha concesso al paese nord africano 2,26 miliardi di euro.

.

Easyjet lancia il volo Londra – Luxor!

Il lancio da parte di easyJet di un volo Londra-Luxor potrebbe segnare una evoluzione dei viaggi verso l’Egitto. E’ la prima volta che una low cost collegherà questa città, punto di partenza per le crociere sul Nilo, all’Europa. I responsabili del Paese si aspettano che questa novità possa spingere gli short break e il dynamic packaging. “Questo è il futuro, ed è la mia strategia di sviluppo a medio e lungo termine”, ha dichiarato recentemente Amir Al Azabi, direttore dell’Egyptian Tourism Authority. Si apre dunque la strada ai viaggi individuali nel Paese.
Forse grazie alle mosse di Easyjet presto potremo finalmente vedere dei veri voli low cost per l’Egitto! Sarebbe ora!!!