QUATTRO PASSI AD ALESSANDRIA

Tra poco avrà inizio il mite inverno del nord d’Africa. E’ un buon periodo per andare a visitare Alessandria d’Egitto, una delle più popolose città del Paese con i suoi oltre 3 milioni di abitanti. Si trova sulla costa del Mediterraneo, ed è il principale porto egiziano e la seconda città più estesa del paese. Fu la prima delle città omonime fondate da Alessandro Magno, tra il 332 e il 331 a.C. Si estende sulla costa per oltre 20 chilometri, come una città elegante e cosmopolita. Un tempo, duemilatrecento anni fa, era sede di una mitica Biblioteca voluta dal faraone Tolomeo. Essa rappresentava il più grande centro di raccolta e diffusione del sapere di studiosi e scienziati dell’antichità. L’edificio andò distrutto forse da un incendio ma la sua storia non finì lì…

Nel 2002 è risorto dalle sue ceneri, poco distante dalla vecchia sede. Il nuovo edificio è un’ardita e fantasiosa costruzione ispirata ad un sole che sorge sul mare. Si sviluppa su un’area di 80.000 metri quadrati e ospita sale di lettura, un istituto per il restauro dei libri antichi, una biblioteca per l’infanzia, una scuola di informatica, sale per congressi e raccoglie più di un milione di testi scientifici e, in tutto oltre cinque milioni di volumi.

La nuova Biblioteca del Mondo Mediterraneo è nata grazie ad un progetto congiunto di Egitto ed Unesco non è l’unico luogo degno di nota di questa bellissima città, un tempo sede di una delle Sette meraviglie del mondo, il celebre Faro di Alessandria, iniziato da Tolomeo I e completato da Tolomeo II che aveva un’altezza di circa 135 m e poteva essere visto già da ben 50 km di distanza! Era costituito da un alto basamento quadrangolare incui erano ospitate le stanze degli addetti all’accensione e le rampe per il trasporto del combustibile. A questo basamento si sovrapponeva una torre ottagonale e quindi una costruzione rotonda sormontata da una statua di Zeus o Poseidone, più tardi sostituita da quella di Helios. I resti della gigantesca costruzione, che crollò probabilmente a causa di un terremoto, sono oggi inglobati in un forte del XV secolo. Se volete camminare o fermarvi a mangiare, allora troverete molto piacevole la lunga strada del Porto Orientale, Sharia 26 luglio, con i numerosi ristoranti di pesce, piccoli ma dalla cucina eccellente. Se cercate bei negozi di antichità potete invece trovarli in Rue Attarine (vedi foto)

Annunci

One Response to QUATTRO PASSI AD ALESSANDRIA

  1. Pingback: QUATTRO PASSI AD ALESSANDRIA « Egittiamo "Blog sull'Egitto e … : Vacanze Egitto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: