DIVIETO DI BALNEAZIONE IN TUTTO IL SINAI

Le notizie sullo squalo Longimanus purtroppo non sono finite.

Ieri sono state due le donne attaccate dalla squalo. La prima è stata attaccata direttamente sotto la floating del diving del Coral Bay. Lo squalo ha letteralmente asportato mano e avambraccio della turista.

Poco dopo un’altra donna è stata attaccata: mangiato un piede e morsicata alla schiena.
Nella mattinata di oggi una nave oceanografica francese ha iniziato a dare lacaccia allo squalo, supportato da gommoni della polizia. Un’altra turista, a ridosso del reef, è stata attaccata e ha perso entrambe le braccia.

Lo squalo, dopo aver attaccato un gommone della polizia, ha al momento fatto perdere le sue tracce.

La caccia ovviamente prosegue.

Il divieto di balneazione è esteso a tutta la costa!!!!

Faremo il possibile per tenervi aggiornati anche se è particolarmente difficile avere notizie sicure!!!!

ATTACCATA DA UNO SQUALO DAVANTI AL DOMINA CORAL BAY

Uno squalo di circa due metri e mezzo ha aggredito una turista che faceva il bagno a pochi metri dalla spiaggia del Domina Coral Bay di Sharm el Sheik, verso le 15.30 ora italiana.

La donna di circa 50 anni, probabilmente di nazionalità russa, avrebbe riportato gravi ferite al braccio e a un piede. In quel momento il mare era affollato di bagnanti, tanto che alcuni sub vicino alla signora hanno addirittura fotografato lo squalo.
I soccorsi sono stati immediati: appena la turista ha iniziato ad urlare un piccolo gommone con due bagnini è accorso e l’ha recuperata. L’ambulanza che staziona stabilmente molto vicino alla spiaggia è arrivata in 4 minuti. La signora che era ancora cosciente è stata immediatamente portata all’ospedale di Sharm El Sheik.

La notizia non ha praticamente avuto rilevanza sulla stampa italiana online.

Nelle foto sotto il Longimanus che ha attaccato la donna, fotografato da Fabio Casarotti pochi minuti prima dell’attacco.

Purtroppo i sub non hanno avuto il tempo di avvisare tutti i bagnanti prima che lo squalo attaccasse!!!