SQUALO A SHARM: LA STORIA CONTINUA

Al momento evito di pubblicare notizie che non siano certe e fondate!
A Sahrm in questi giorno ho sentito di tutto, manca solo qualcuno che si metta a sostenere che c’entrino gli extraterrestri e siamo a posto!
Vi invito caldamente a fare una grossa tara su tutto quello che leggete e sentite!
IO AL MOMENTO HO DECISO CHE FINO A NATALE IN ACQUA NON CI ENTRO!
MA SONO SOLO L’ULTIMO DEGLI STUPIDI!

Ognuno poi è libero di fare quel che crede!

La maggior parte delle aree a Sharm el Sheikh sarà aperta alle attività subacquee per i membri CDWS e i loro clienti nella giornata di domani, 7 dicembre, con una serie di restrizioni su dove queste possono avere luogo e sull’esperienza dei subacquei.

Tutte le attività di snorkeling e altri sport acquatici – con l’eccezione delle glassboat – rimangono sospese in tutta l’area di Sharm el Sheikh.

I subacquei brevettati, che deve avere un minimo di 50 immersioni registrate, sono ammessi a partecipare alle attività subacquee gestito da membri CDWS nell’area di Tiran e in tutti i siti a sud di Naama Bay.
Le attivintà diving rimangono totalmente vietate in questo momento nella zona tra Ras Nasrani, a nord di Naama Bay, dove squadre del Parco Nazionale di Ras Mohammed stanno attualmente lavorando.

In nessun caso posso essere svolte immersioni introduttive (intro-dive) o di corso, in tutta la zona di Sharm el Sheikh, fino a ulteriore comunicazione.

A seguito della valutazione degli esperti gli squali e dopo una serie di immersioni esplorative, è stato deciso che le aree posso essere riaperte, tra cui il Parco Nazionale di Ras Mohammed e siti popolari come il Thistlegorm, considerate sicure per le attività subacquee.

La CDWS vuole chiarire che nessun subacqueo è stato coinvolto negli incidenti riportati in questi giorni.

CDWS sta lavorando in questo momento con quattro esperti di squali di fama mondiale. Tre degli esperti arriveranno nei prossimi due giorni a Sharm el Sheikh per comporre un team di consulenza per cercare di valutare e consigliare la migliore linea d’azione dopo i quattro attacchi di squali nelle zone a nord di Naama Bay di questa settimana.

Il Dr George H Burgess, direttore del Programma della Florida e curatore della International Shark Attack File al Museo di Storia Naturale per la ricerca sugli squali della Florida , arriverà nella giornata di oggi.

Per domani sono previsti gli arrivi della Dr.ssa Marie Levine, direttrice del Research Institute Shark di Princeton, USA, e del dottor Ralph Collier, della  Shark Research Committee e autore di Attacchi dello squalo del XX secolo.

L’esperto comportamentalista di squali, Dr. Erich Ritter, assisterà dal suo centro di ricerca con sede negli Stati Uniti. Il Ministero del Turismo (MOT) sta finanziando tutti i costi.

Una nave di ricerca svedese è attualmente al lavoro per i rilievi topografici del mare intorno a Sharm el Sheikh, al fine di fornire agli esperti dati per il loro lavoro.

La CDWS desidera assicurare tutti i membri che sta lavorando con tutte le autorità competenti e gli esperti al fine di risolvere questa situazione nel modo più appropriato e sicuro.

Il CDWS sottolinea inoltre a tutti i soci e all’opinione pubblica che non in alcun modo perdonerà l’uccisione casuale di squali.

(Comunicato della CDWS del 06.12.2010 ore 14.30)

Annunci

9 Responses to SQUALO A SHARM: LA STORIA CONTINUA

  1. Intanto la zona dove ci sono stati gli attacchi è al DOMINA CORAL BAY che non nominate, dove è morta una turista tedesca, lo squalo gli ha staccato gambe e braccia, poi la zona ancora più a nord del mar rosso e precisamente a Nabq. MA A NAAMA BAY NON SI E’ VISTO NEANCHE UNO SQUALO SIA CHIARO X TUTTI. CHI VUOLE PUO’ ANDARE NEGLI ALBERGHI DEL CENTRO (golfo di Naama) NON CI SONO PROBLEMI, naturalmente è meglio non fare il bagno, anche perchè a dicembre, gennaio e febbraio le acque del mar rosso sono fredde anche se ci sono di giorno 28-30 gradi, ma la sera ci vuole la felpa o una giacca!!!!

  2. marco63 says:

    Ho sempre detto che il primo attacco è stato fatto al domina!
    Se ritieni sicuro fare il bagno a Naama, ti rendo edotta del fatto che dal Domina a Naama ci sono circa 4 minuti di taxi che tradotti fanno 3 minuti di squalo!!!
    Che a dicembre e gennaio le acque siano fredde raccontalo a chi in Mar Rosso non c’è mai stato! Sono più fredde a febbraio e a marzo che a dicembre, e in ogni caso sono più calde di quelle della Sardegna a luglio e agosto. Scusa, ma se dici cavolate non pubblico senza ribadire!

  3. dada says:

    …la penso come te Marco…e spero con tutto il cuore che questo squalo sia catturato, ma SOLO LUI,ma quello che ci raccontano ai telegiornali sul motivo di questi fatti tristi potrebbe essere vero secondo te? Cioè sarebbe derivato dal fatto che abbiano gettato in mare montoni…?

  4. daniela says:

    una cosa è certa: qui più dello squalo impera il Dio Danaro!

  5. marinella says:

    L ‘attacco al Domina è stato presso le piscine galleggianti oppure vicino al pontile dei sub ? Non sono una esperta di squali ma a mio modesto parere penso siano attratti da qualcosa ,dico questo perchè nel 2004 quando cadde l ‘aereo con a bordo i Francesi nei pressi di Tiran io alloggiavo all ‘Amphoras ,penso siano 15 km di distanza ,e mai come allora ho visto i ragazzi della spiaggia attentissimi ai bagnanti e fischiare in continuazione per non farci allontanare in tutto 10 bracciate verso destra o sinistra guai pensare di nuotare verso il mare aperto solo dopo 5 giorni ci è stato riferito che tutta la zona era infestata da squali. Frequento spesso il Mar Rosso visto che amo stare in acqua per ore ,ma questa faccenda mi inquieta parecchio .Vedremo l ‘evolvere della situazione

  6. marco63 says:

    In effetti l’unico altro episodio serio di interazione degli squali si è verificato nel 2005 quando cadde l’aereo! Anche in quella tragica occasione purtroppo il mare era pieno di sangue!

  7. Riccardo says:

    Un appello a tutti! gli squali sono in via d’estinzione! sono diminuiti più del 90% in tutti i mari del mondo causa la pesca indiscriminata per le pinne…Non è giusto ucciderli tutti perchè sono state attaccate delle persone che entrano nel loro habitat! ricordatevi che lo squalo al mondo uccide meno di tutti gli altri animali…Spero vengano prese delle altre contromisure come reti oppure segnali acustici che li allontanino da riva ma la loro caccia non ha senso!!!!! perchè non sono teneri come i panda alla gente non interessa di loro ma se si estinguessero i mari della Terra ne risentirebbero notevolmente (vedi catena alimentare…) E’ ora di finirla con la pesca indisciminata di tutte le loro prede…questo argomento andrebbe ampliato…speriamo nel buon senso di tutti…

  8. Pingback: SQUALO A SHARM: LA STORIA CONTINUA « Egittiamo "Blog sull'Egitto e … : Vacanze Mar Rosso

  9. Fabio says:

    Sono un subacqueo da più di trent’anni e ne ho viste di situazioni strane, ma anche a Cuba spesso attorno al periodo di Natale si usa festeggiare con il maiale allo spiedo, e spesso le interiora vengono gettate in mare con il risultato che per un paio di settimane gli squali sono molto più attivi anche ad ore impensabili come nel caso dell’attacco alla signora francese ed anche fuori dalle loro normali zone di caccia. In questo caso sembra si tratti di Longimanus che è più uno spazzino dell’oceano che un cacciatore come potrebbe essere invece un mako. Perciò al di là delle colpe della Capitaneria nel riaprire troppo in fretta la balneazione dopo la cattura di uno squalo ritenuto responsabile direi che non è successo niente di strano , ma una logica conseguenza di un’ennesima sconsiderata azione umana. Dispiace solo per le persone che hanno vissuto personalmente quelle conseguenze e che si sono viste trasformare una vacanza in tragedia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: