ECCO LO SQUALO DI SHARM!!!!

Come anticipato ieri, PierPaolo, che amministra insieme a ma la pagina FB Sharm el Sheikh, creata da Marco Piva ha filmato lo squalo che da giorni attanaglia Sharm

Un incontro incredibile, si erano immersi da pochi minuti

Vi rimando alla pagina FB dove potete vedere il filmato. Solo oggi abbiamo avuto dalla polizia il consenso alla pubblicazione, dopo che il filmato è stato esaminato dagli esperti e è stato confermato che lo squalo è proprio quello a cui si sta dando la caccia!!!

Buona visione!

Clicca qui per vedere il filmato di cui tutti parlano!!!

QUESTI SONO ANIMALI PERICOLOSI??

Ammetto che il comportamento di questo sub è un filo eccessivo!
Tuttavia guardate con attenzione. Sicuramente insegna più questo filmato che decine di servizi giornalistici messi insieme da gente che probabilmente non ha neppure il brevetto sub!!


COSTA ALLEGRA: SULLA NUOVISSIMA ROTTA

Surfando nel web alla ricerca di notizie per il blog, mi sono imbattuto in un post di un viaggiatore che ha partecipato alla prima crociera della Costa Allegra in Mar Rosso. Navigando nel suo blog troverai vari articoli che parlano di Sharm, della crociera, dell’esperienza che ha appena vissuto. Io mi limito a pubblicare il post riassuntivo finale e a darvi il link a fine articolo

Sonoappenatornato!

Dalla sabbia alla neve, il volo da Sharm a Milano Malpensa è atterrato alle 19:30 di questa sera, riportandoci al freddo inverno italiano. Che vacanza: la scheda di memoria della macchina fotografica, il cui contenuto ho appena scaricato sul pc, contiene centinaia di ricordi di una crociera davvero super!

“I have a dream” e serata italiana. Sono stati questi gli appuntamenti dell’ultima e lunga serata a bordo di Costa Allegra; questa mattina, sotto un sole tropicale, lo sbarco definitivo di tutti gli ospiti e l’inizio del lungo viaggio di rientro.

Com’è andata? Un paio di considerazioni.

Una prima certezza: si tratta, a mio parere, di uno degli itinerari in assoluto più interessanti e ricchi di tutta l’attuale programmazione Costa. Da questa prospettiva è una crociera top, in grado di offrire tantissimo da un punto di vista culturale ma anche, parallelamente, tanto mare. E che mare!

Per molti è stata una settimana impegnativa: tante le escursioni interessanti e molte piuttosto lunghe (8-9-10 ore) per via delle distanze importanti delle varie località rispetto ai porti di scalo.

Ma ne è valsa la pena: in una sola settimana io ho avuto la possibilità di visitare il Monastero di Santa Caterina, Petra, Massada, il Mar Morto, di godermi il turchese del mare più bello ed anche un pizzico di nave. Ma c’è anche chi ha preferito all’isola e alla nave la magica Luxor ed ancora il Cairo con le piramidi.

Insomma, veramente tantissimo! Provate ad immaginare di visitare tutto questo da terra e in una sola settimana … scoprirete che non esiste possibilità di paragone.

E, non per ultimo, l’estate! In pieno inverno temperature diurne sempre vicine ai 30°C: abbiamo salutato l’inizio di dicembre in maniche corte e occhiali da sole. Ed ancora i paesaggi, il fascino magico del deserto, della sabbia rossa, dell’Egitto in generale, i colori di queste terre, i tramonti, il calore asciutto del sole, la maestosità di un cielo illuminato da milioni di stelle brillanti. Ricordi, alla fine del viaggio, impressi nella mente e che regalano assoluta pace e serenità.

L’insieme di questi due elementi, già da soli, sono stati in grado di creare un forte “stacco” dalla vita quotidiana lasciata a casa. Sembrerà strano ma ancora adesso non mi rendo pienamente conto di essere rientrato.

Una seconda considerazione riguarda la nave e la vacanza Costa Crociere.

Saranno state le dimensioni ridotte di Costa Allegra, sarà stato merito di una squadra collaudata e ben funzionante o l’insieme di entrambi i fattori, non saprei esattamente. Fatto è che, volendo offrire una valutazione oggettiva, durante tutta la settimana siamo stati i destinatari di un servizio molto attento, puntuale e curato. Al ristorante, al buffet, al desk informazioni: ogni piccola o grande problematica è sempre stata gestita con tanta cortesia e professionalità. Un trattamento, spesso, con tanto di guanti bianchi. E soprattutto un sistema complessivamente funzionante. Fino ad oggi, probabilmente, uno dei migliori.

Da questo punto di vista, ricalcando un po’ quello che è il programma “Bravissimi” di Costa, un ringraziamento personale e particolare va senza dubbio al GRM di bordo, Silviu Bordei. Ruolo chiave il suo per i soci CostaClub (e non solo) che ha gestito con professionalità, carisma e tanta disponibilità, offrendo quella discreta ma puntuale attenzione “in più” che fa la differenza. Grazie Silviu!

Tutto perfetto, possibile?

Oggettivamente, nonostante questa fosse la prima crociera nel Mar Rosso per Costa Allegra e la sua squadra, tutto, nel mio caso, ha funzionato correttamente.

Gli anni passano, i tempi cambiano, così le preferenze, le politiche e le scelte strategiche. Cosa rimane costante, costituendo di fatto un fattore di successo, è l’esperienza maturata sul campo, sono i 60 anni di storia alle spalle, che consentono all’ospite, ancora oggi, di rientrare a casa con l’ormai famosa sindrome del “sonoappenatornato”, tanto forte da indurlo a pensare già alla prossima. Facendo magari come il sottoscritto che, prima di spegnere il pc per questa sera, ricordando tra le altre cose quelle piacevolissime coccole al cioccolato della buonanotte in cabina, scorre le prossime partenze privilegio ricominciando, un’altra volta, a sognare …

Grazie a tutto l’equipaggio, grazie all’organizzazione, grazie a tutti i blogger presenti con me a bordo, grazie a tutti voi che da casa ci avete seguiti giornalmente.

Leggi altri articoli direttamente dal blog dell’autore

NOTIZIE IN PILLOLE

Un film di Fernando Cerchio al Festival Cinematografico de Il Cairo

Il Cairo, 6 dic. – ‘Nefertiti regina del Nilo’, un film girato quasi mezzo secolo fa dal regista italiano Fernando Cerchio, e’ in programma alla XXXIV edizione del Festival cinematografico de Il Cairo, che chiudera’ i battenti giovedi’.
La manifestazione, il cui tema e’ ‘L’Egitto agli occhi del Cinema mondiale’, e’ stata aperta da ‘Another year’ del britannico Mike Leigh, una pellicola che espone il dramma di una coppia di anziani che tenta di rendere la vita meno dura a amici e vicini di casa. Tre i film egiziani in concorso: ‘El-Shouq’ (Lussuria), di Khaled El-Hagar, ‘Microphone’, di Ahmed Abdallah, e ‘El-Tariq El-Da’iri’ (Anello stradale), di Tamer Ezzat. (AGIAFRO) –

.

Cleopatra non fu la prima!

Roma, 6 dic. (Apcom) – Una corona regale riscrive la storia dell’antico Egitto: Cleopatra, la bellissima regina amata da Cesare e Antonio, non fu in realtà la prima faraone donna. A precederla fu Arsinoe II, che regnò 200 anni prima di lei, dopo la morte di Alessandro il Grande. È la conclusione di uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Goteborg, che hanno decifrato i geroglifici impressi su una corona mai ritrovata. Grazie alla raffigurazioni pittoriche e alle statue che riproducono il simbolo regale scomparso, gli archeologi sono risaliti ad un antico culto di Arsinoe II, paragonata alle divinità Iside e Hathor. Culto che continuò per molti anni, tanto che Cleopatra indossava ancora la corona appartenuta alla regina che l’aveva preceduta. “Arsinone fu un faraone di sesso femminile – conferma Maria Nilsson, capo della spedizione scientifica – e anche un’alta sacerdotessa che regnò insieme al fratello e al marito”.

.

Questa ancora non la sapevo!!

I turisti che dall’Italia si recano in Egitto sanno che le spiegazioni su piramidi, faraoni, mummie e tombe possono essere fornite solamente da guide egiziane autorizzate, tant’è che, come capita a comitive italiane con guida al seguito, le autorità locali impediscono l’impiego dell’esperto portato da casa. Si tratta di un monopolio discutibile, frutto probabilmente della politica di controllo e valorizzazione dei beni dell’antico Egitto da parte del famoso plenipotenziario dr. Zahi Hawass, Segretario Generale del Consiglio Supremo delle Antichità (SCA).

.

Una piramide in classe!

Questo è un modo intelligente di fare cultura! Da proporre agli insegnanti dei propri figli!

Un’interessante iniziativa didattica sta coinvolgendo proprio in questi giorni tutti gli alunni delle classi quarte del circolo didattico di Pavone. Il progetto ha a che fare con la storia antica e precisamente con l’antico Egitto che da sempre affascina grandi e piccoli. Animatori ed esperti della Associazione Nitokris stanno incontrando i 140 alunni delle classi quarte di Pavone, Banchette, Borgofranco, Lessolo e Samone proponendo loro il laboratorio “Una piramide in classe”.
L’attività ha lo scopo di aiutare i bambini a conoscere i più spettacolari monumenti costruiti dagli Egizi. Si parte dalla domanda “Come, perché e dove sono state costruite la piramidi?” A un primo momento di spiegazione segue un’appassionante gioco con domande e prove attraverso le quali si costruisce in classe una piramide utilizzando semplici materiali di lavoro. A tutte le classi è stata consegnata anche una grande carta geografica dell’antico Egitto per facilitare la conoscenza di una delle più straordinarie civiltà del passato. Il progetto ha un costo complessivo di circa mille euro; metà della spesa è coperta dalla scuola.

.

Il partito di Mubarak ottiene 419 seggi su 508

Il Cairo, 6 dic. -(Adnkronos/Dpa)- Il partito egiziano di governo, il Partito Nazionale Democratico del presidente Hosni Mubarak, ha ottenuto un’amplissima maggioranza in parlamento, conquistando 419 dei 508 seggi. Lo ha reso noto l’Alta commissione elettorale. I gruppi di opposizione, la maggior parte dei quali hanno boicottato il secondo turno elettorale di domenica accusando il governo di frode, hanno conquistato solo 15 seggi, mentre gli indipendenti ne hanno ottenuti 70.

.

In arrivo un team di esperti sugli squali

E’ previsto per questa sera l’arrivo a Sharm El Sheik di un team di esperti statunitensi che si metteranno al lavoro per capire che cosa stia spingendo gli squali ad avvicinarsi a riva e ad attaccare l’uomo. A Sharm si indica come una possibile causa il comportamento di molte persone che vanno in mare con del cibo per attirare i pesci e poterli fotografare. Questo comportamento attirerebbe, secondo alcuni esperti del posto, anche gli squali. Altra possibilità è che una delle concause sia anche il gran caldo di questi giorni. Siamo a dicembre ma le temperature sono altissime e potrebbero aver favorito questo comportamento anomalo degli squali. Pattuglie congiunte con esperti del ministero dell’ambiente, guardia costiera e diver stanno comunque perlustrando la costa per segnalazioni e avvistamenti. Notizie confortanti sul versante del turismo: non c’è assolutamente un aumento delle disdette (anche perché non si avrebbe diritto ad alcun rimborso) e solo gli appassionati sub stanno cambiando le loro abitudini spostandosi di circa 80 km. IN questo periodo dell’anno, poi, l’acqua è abbastanza fredda e i turisti preferiscono la piscina al mare. Tutti i turisti presenti a Sharm, comunque, sono stati avvertiti dai tour operator del divieto assoluto di entrare in acqua. Ma c’è il sole, il caldo, le piscine e tante possibilità di shopping. La vacanza non è comunque andata persa.