ALADIN CASINO’: UN TORNEO DI TEXAS AL CORAL BAY

Il primo torneo di cash game a Sharm El Sheik con Snai e Italian Rounders

Si chiamerà High Stakes Cash Tournament e si terrà dal 6 al 13 marzo nella cornice da favola dell’Aladin Casinò grazie allo sponsor principale che ha sposato l’evento e che è Snai Poker&Games affidandone l’organizzazione tecnica a Italian Rounders.

Si tratta del primo torneo di cash game nel quale si sfideranno i migliori players italiani che già conoscono questa modalità particolare del poker vicina al lancio anche nella sua versione online. Una grande novità perchè si è abituati ai tornei con uno stack iniziale e non a tornei cash game nei quali sarà possibile anche fare cash out perdendo, però, l’opportunità di vincere anche la fase tournament. C’è, infatti, un montepremi a se e con una classifica calcolata proprio sulle prestazioni dei players nella modalità cash. Una formula che ha subito attratto e convinto i migliori giocatori italiani. Le prenotazioni volano anche per vivere una settimana da sogno presso la struttura Coral Bay del Gruppo Domina e di gioco presso l’ Aladin Casinò.

Ad arricchire il tutto le telecamere di 2Bcom che produrranno un reportage per alcune puntate che verranno poi trasmesse su Pokeritalia24, la tv del poker 24 ore su 24.

CLEOPATRA, IL DESTINO DI UNA REGINA

L’avventura punta&clicca Cleopatra: il destino di una Regina di Colandia è ora disponibile su Mac App Store. Nei panni di un giovane astronomo di corte possiamo immergerci nella storia e nei paesaggi fedelmente ricostruiti dell’antico Egitto. Su Mac App Store a 9,99 euro.

Cleopatra: il destino di una Regina è una delle più recenti avventure punta&clicca rilasciate da Colandia: ora questo titolo è disponibile su Mac App Store ad un prezzo appetibile. Le vicende si svolgono nell’antico Egitto devastato dalla guerra civile tra i sostenitori di Cleopatra e il partito avverso che sostiene il marito e il fratello della Regina. 

Nel gioco siamo chiamati a vestire i panni di un Thomas, giovane apprendista astronomo e astrologo che deve ritrovare il suo maestro e la figlia di cui è innamorato. Nelle ricerche il giocatore è immerso nell’Egitto dei Faraoni del 48 Avanti Cristo, in esplorazioni che coinvolgono anche i mitici palazzi della Biblioteca di Alessandria e del Faro che i programmatori di Colandia hanno ricostruito, così come ogni altro dettaglio, basandosi si di una fedele ricostruzione storica. Per ritrovare l’amata e il maestro, l’apprendista Thomas dovrà recuperare le tavole desiderate da Cleopatra per le sue divinazioni, in questo modo guadagnerà l’aiuto della regina e delle sue guardie.

In questa nuova avventura punta e clicca sono contenuti numerosi puzzle ed enigmi da risolvere basati sul reale destino di Cleopatra e sull’Antico Egitto. Il giocatore dispone di una mappa interattiva, combinazioni di inventario dinamiche, inoltre l’immersione nelle vicende è supportata da grafica e audio realizzati con cura. Cleopatra: il destino di una Regina è disponibile su Mac App Store a 9,99 euro.

VIAGGIO NEL MUSEO EGIZIO DE IL CAIRO

da wikipedia

Il Museo di antichità egiziane comunemente conosciuto come Museo egizio del Cairo ospita la più completa collezione di reperti archeologici dell’antico Egitto del mondo. Gli oggetti in mostra sono 136.000 e molte altre centinaia di migliaia sono conservate nei magazzini.

Il museo è un’emanazione del servizio egiziano delle antichità costituito dal governo nel 1835 nel tentativo di fermare l’esportazione selvaggia di reperti e manufatti.

Il museo aprì nel 1858 con le collezioni raccolte da Auguste Mariette, archeologo francese al servizio di Isma’il Pasha. Nel 1880 venne spostato all’interno del palazzo di Isma’il Pasha a Giza. Nel 1900 il museo raggiunse l’attuale sede, un edificio in stile neoclassico, appositamente costruito in Piazza Tahrir, nel centro del Cairo. Al contrario della sua grande fama, il museo egizio del Cairo non è molto esteso come superficie. Consta di due piani, entrambi di forme rettangolare, con una serie di stanze disposte a attorno ad un atrio centrale e collegate da un corridoio. Gli oggetti esposti al piano terreno sono raggruppati per ordine cronologico. Appena entrati, a sinistra sono disposte le sale dell’Antico Regno. Continuando in senso orario si trovano le sale del Medio e Nuovo Regno ed infine quelle dell’età Greco-Romana. Salendo lo scalone si arriva al primo piano, organizzato in aree tematiche.

I pezzi di maggior pregio sono rappresentati dalla collezione dei reperti trovati nella tomba di Tutankhamon, rinvenuta intatta nella Valle dei Re, dall’archeologo inglese Howard Carter nel 1923.

La “sala delle mummie” che contiene 27 mummie reali di epoca antica, fu chiusa al pubblico, nel 1981, per ordine del presidente egiziano Anwar Sadat. Nel 1985 è stata riaperta al pubblico una selezione di mummie di re e regine del Nuovo Regno di cui è visibile solamente il volto.

Una veloce visita di dieci minuti
per ammirare opere d’arte realizzate 3000 anni fa!

UN LIBRO IN SPIAGGIA: ALTRE NOTTI

Definirei questo libro breve ma intenso.La protagonista è quanto di più lontano si possa immaginare pensando ad una donna egiziana.A dir poco disinibita, Yasmine ci racconta il suo matrimonio fittizio, il rapporto morboso coi fratelli e i suoi incontri occasionali con uomini molto diversi tra loro, con un’unica cosa ad accomunarli:vengono barbaramente uccisi dopo averla incontrata.

ALTRE NOTTI
di Muhammad al-Busati
tradotto da Patrizia Zanelli
Casa editrice: Jouvence
164 pagg
prezzo: euro 15,00

UNA FOTO AL GIORNO: C’E’ POSTA PER TE!!!

IL DRAMMA DI IPAZIA OGGI AL PAOLO GRASSI DI VARESE



IPAZIA in un dipinto di Raffaello

Il dramma di Ipazia rivive al Paolo Grassi . Lunedì 24 Gennaio 2011 (CineTeatro P.GRASSI) il Gruppo Astronomico Tradatese dà inizio al 37° anno di attività pubblica con una serata speciale, dove la scienza astronomica si intreccia intimamente con uno degli episodi più drammatici della storia antica. Giuseppe Palumbo, da ormai 10 anni socio del GAT e grande esperto di cinematografia scientifica, presenterà infatti una serie di documenti sul tema: “Il dramma di Ipazia”.
Verrà presentata la celebre figura della massima astronoma al femminile dell’antichità, ossia di Ipazia, filosofa neoplatonica, matematica, scienziata, erede della Scuola alessandrina ed antesignana della scienza sperimentale. Nata ad Alessandria d’Egitto intorno al 370 d.C., venne fatta uccidere nel marzo del 415 d.C. da chi, propugnando il fondamentalismo religioso, intendeva eliminare la libertà di pensiero e la voglia di sapere. L’omicidio di Ipazia, poiché di assassinio si tratta, è stato un atroce e vergognoso episodio ai danni di una scienziata che ragionava con il proprio cervello e che nutriva un amore assoluto per la verità, la ragione e la scienza.

La morte violenta di Ipazia ha rappresentato un atto perverso che, oltre a segnare il tramonto della scienza, ha tentato di soffocare la ragione umana, ha cercato di uccidere la speranza nel progresso umano ed ha arrecato un danno incalcolabile all’intera umanità. Ci si potrà chiedere per quale ragione il GAT ha deciso di aprire il 2011 con questo dramma filosofico-astronomico. La risposta è sorprendente e logica al tempo stesso: «I recenti gravissimi episodi di intolleranza religiosa avvenuti proprio ad Alessandria d’Egitto nelle scorse settimane – dice Palumbo – ci hanno convinto che questo era il momento giusto per presentare in maniera critica la tremenda storia di Ipazia, verificatasi sempre ad Alessandria d’Egitto 1500 anni fa».

Al tempo di Ipazia, Alessandria d’Egitto, fino a quel momento città-simbolo della tolleranza tra le varie culture e religioni, viene improvvisamente spazzata dal fiume in piena dell’intolleranza. Lo scontro tra Religione e Ragione produsse un fanatismo irragionevole, fonte di morte e distruzione: sono trascorsi 15 secoli ed Alessandria è ricaduta nello stesso “buco nero”. Ma l’orribile uccisione di Ipazia, a distanza di tempo, ha avuto l’effetto contrario di quello sperato dai suoi assassini, poiché la Ragione non è stata eliminata dal fanatismo religioso, e Ipazia è diventata Martire della Ragione e Simbolo della Libertà di Pensiero.

LA MAGIA DEL MAR ROSSO

Il protagonista di questo volume è il Mar Rosso, con i suoi fondali e con le terre che lo circondano, con i loro paesaggi abbacinanti e con le tradizioni dei popoli che le abitano, una cornice perfetta per tante meraviglie sommerse. Questo volume, introdotto da una sezione in cui antiche tavole e vecchie fotografie accompagnano un agile compendio storico, si propone come un catalogo delle ricchezze artistiche e naturali del Mar Rosso, con un occhio di riguardo per il suo patrimonio subacqueo, unico e superbo per ricchezza di specie e colori. Un contributo completo, quindi, alla conoscenza non superficiale di un parco archeologico e sottomarino senza eguali al mondo e, al tempo stesso, un appassionato invito a scoprire quell’autentico Eden pelagico conosciuto con il nome di Mar Rosso.

LA MAGIA DEL MAR ROSSO
Coralli e Deserto
Testi GIANNI GUADALUPI – GIORGIO MESTURINI
Collana I segreti del mare
Argomenti Mare, Mondo sommerso e Immersioni
Formato CM 27,5 X 30,5
Pagine 240 PAGINE A COLORI
Edizione 2011 – Italiano
ISBN 978-88-540-1591-3
Marchio Edizioni White Star®
NOVITA’ 2011
CARTONATO CON SOVRACCOPERTA
PREZZO 34,90

IL LUSSO IN CROCIERA SUL NILO

In pochi luoghi al mondo come l’Egitto si uniscono bellezze naturalistiche incantevoli e siti ricchi di storia. Il Nilo ha rappresentato per secoli la fonte di vita per gli abitanti della regione e una importantissima via di comunicazione, restando sempre uno dei fiumi più affascinanti del pianeta. Proprio la crociera su questo grande corso d’acqua è il modo migliore e più rilassante per visitare il Paese, tra Luxor e Aswan.

Per un viaggio all’insegna di lusso e magia, ecco Farah il cui nome significa felicità e gioia.  La motonave di 72 metri rappresenta un unicum del mercato egiziano. Nata dal desiderio di eccellere, la nave non offre solo un’alta qualità di servizio, ma si distacca dalle altre proposte, a partire dal design particolare dei suoi interni e dei suoi ponti. La nave vi porterà a scoprire luoghi come la Valle dei Templi e Luxor, immersi nel comfort e nella bellezza dei suoi spazi.

Ripensando alle emozioni forti, ma anche delicate che le acque del Nilo suscitarono ai primi viaggiatori che le navigarono alla scoperta della grande civiltà faraonica, è stato studiato uno stile semplice, moderno, ricercato nella sua essenzialità, che gioca sui colori tipici del sud dell’Egitto: lo scuro del legno e il bianco del cotone e del lino di questo grande Paese. Tutto ciò per offrire una crociera indimenticabile, fatta di comfort e di attenzione ad ogni piccolo dettaglio.

60 le cabine di 22 metri quadrati ciascuna, mentre chi ha in mente un viaggio speciale può prenotare una delle due lussuose Royal Suites di 40 metri quadrati. Ogni cabina dispone di finestre panoramiche con doppi vetri apribili ed è equipaggiata con aria condizionata a controllo individuale, servizi privati con vasca da bagno ed asciugacapelli, TV LCD satellitare, cassetta di sicurezza, telefono, minibar, connessione internet gratuita via cavo.

Farah offre numerosi servizi ai suoi passeggeri. Al ponte inferiore uno spazioso ristorante fornisce colazione e pranzo a buffet e cena à la carte, mettendo a disposizione anche menu vegetariani. Un vasto e moderno lounge bar al piano della reception è equipaggiato con TV LCD a largo schermo collegabili a PC.
Una volta a crociera è organizzato un barbecue sul ponte sole, mentre nella sala da ballo è previsto un programma di  intrattenimento giornaliero. C’è la possibilità di seguire lezioni di cucina egiziana, con diploma rilasciato dallo chef. Tra le altre cose, un’ampia piscina e bar che al tramonto servirà tè e pasticcini, un telescopio a disposizione dei clienti, un centro benessere con piccola palestra, bagno turco, sauna e massaggi, negozi di souvenir, parrucchiere, boutique e una libreria dedicata alle opere di Paolo Coelhio. E ancora, uno speciale menù del caffè, menù dei cuscini, connessione internet Wi-fi gratuita in tutte le aree comuni, incluso il ponte sole, e servizio lavanderia.

Perché non regalare al proprio partner una crociera sul Nilo proprio per il prossimo San Valentino? Farah regala a tutti gli innamorati un romantico giro in feluca coccolati dalle acque del fiume e una bottiglia di vino locale con fondue di cioccolato e frutta di stagione.

Ho trovato questa notizia navigando nel web.
Ovviamente l’autore del blog non risponde della qualità del servizio non avendolo testato direttamente

Link diretto per info