IL LUSSO IN CROCIERA SUL NILO

In pochi luoghi al mondo come l’Egitto si uniscono bellezze naturalistiche incantevoli e siti ricchi di storia. Il Nilo ha rappresentato per secoli la fonte di vita per gli abitanti della regione e una importantissima via di comunicazione, restando sempre uno dei fiumi più affascinanti del pianeta. Proprio la crociera su questo grande corso d’acqua è il modo migliore e più rilassante per visitare il Paese, tra Luxor e Aswan.

Per un viaggio all’insegna di lusso e magia, ecco Farah il cui nome significa felicità e gioia.  La motonave di 72 metri rappresenta un unicum del mercato egiziano. Nata dal desiderio di eccellere, la nave non offre solo un’alta qualità di servizio, ma si distacca dalle altre proposte, a partire dal design particolare dei suoi interni e dei suoi ponti. La nave vi porterà a scoprire luoghi come la Valle dei Templi e Luxor, immersi nel comfort e nella bellezza dei suoi spazi.

Ripensando alle emozioni forti, ma anche delicate che le acque del Nilo suscitarono ai primi viaggiatori che le navigarono alla scoperta della grande civiltà faraonica, è stato studiato uno stile semplice, moderno, ricercato nella sua essenzialità, che gioca sui colori tipici del sud dell’Egitto: lo scuro del legno e il bianco del cotone e del lino di questo grande Paese. Tutto ciò per offrire una crociera indimenticabile, fatta di comfort e di attenzione ad ogni piccolo dettaglio.

60 le cabine di 22 metri quadrati ciascuna, mentre chi ha in mente un viaggio speciale può prenotare una delle due lussuose Royal Suites di 40 metri quadrati. Ogni cabina dispone di finestre panoramiche con doppi vetri apribili ed è equipaggiata con aria condizionata a controllo individuale, servizi privati con vasca da bagno ed asciugacapelli, TV LCD satellitare, cassetta di sicurezza, telefono, minibar, connessione internet gratuita via cavo.

Farah offre numerosi servizi ai suoi passeggeri. Al ponte inferiore uno spazioso ristorante fornisce colazione e pranzo a buffet e cena à la carte, mettendo a disposizione anche menu vegetariani. Un vasto e moderno lounge bar al piano della reception è equipaggiato con TV LCD a largo schermo collegabili a PC.
Una volta a crociera è organizzato un barbecue sul ponte sole, mentre nella sala da ballo è previsto un programma di  intrattenimento giornaliero. C’è la possibilità di seguire lezioni di cucina egiziana, con diploma rilasciato dallo chef. Tra le altre cose, un’ampia piscina e bar che al tramonto servirà tè e pasticcini, un telescopio a disposizione dei clienti, un centro benessere con piccola palestra, bagno turco, sauna e massaggi, negozi di souvenir, parrucchiere, boutique e una libreria dedicata alle opere di Paolo Coelhio. E ancora, uno speciale menù del caffè, menù dei cuscini, connessione internet Wi-fi gratuita in tutte le aree comuni, incluso il ponte sole, e servizio lavanderia.

Perché non regalare al proprio partner una crociera sul Nilo proprio per il prossimo San Valentino? Farah regala a tutti gli innamorati un romantico giro in feluca coccolati dalle acque del fiume e una bottiglia di vino locale con fondue di cioccolato e frutta di stagione.

Ho trovato questa notizia navigando nel web.
Ovviamente l’autore del blog non risponde della qualità del servizio non avendolo testato direttamente

Link diretto per info

UNA BELLA CROCIERA SUL NILO

A scuola vi affascinava la misteriosa Cleopatra, ultima regina della dinastia tolemaica, passata alla storia per le sue relazioni sentimentali con Giulio Cesare e Marco Antonio. Ma non solo: il Nilo, i papiri, le piramidi, quest’atmosfera così magica e misteriosa…

In bilico tra Africa, Asia ed Europa, l’Egitto solo da poco é diventato meta turistica acclamata: il boom ebbe origine tra la fine degli anni ’70 e l’inizo degli anni ’80. Mentre inizialmente era molto costosa una crociera in questo luogo meraviglioso, oggi una serie di offerte e low cost permettono di visitare la terra dei faraoni senza essere milionari.

Occorre quindi prenotare la crociera sul Nilo direttamente dall’Italia, trovando molte possibilità di scelta e pacchetti scontati, che offrono possibilità per Il Cairo e Marsa Matruh, Sharm El Sheik, Dahab, Nuweiba, il Sinai, il Mar Rosso.

Ma quanto costa una crociera sul Nilo? Se pensate di partire per una settimana (almeno, anche perchè non ne varrebbe proprio la pena andare solo per pochi giorni), può costare da un minimo di circa 450 euro, inclusiva di volo fino a 2000 euro a testa, e anche più, dipende se decidete di alloggiare nella dimora di un sultano.

La crociera sul Nilo è caratterizzata da tranquillità e lentezza, che permettono di assaporare la vacanza nel più completo relax: si prende il sole in piscina, si assaporano i manicaretti degli chef e si scende alle apposite fermate per visitare luoghi e culture

Le Crociere sul Nilo, non sono più quasi esclusivo appannaggio di pensionati in giro per il mondo o giovani in luna di miele: ormai tutti vogliono scoprire il passato di questa magica terra così vicina dall’Italia. A proporre un nuovo e interessante pacchetto è la Eden Viaggi, che offre un tour di otto giorni a bordo della Motonave Concerto, lussuosa ed elegante, alla ricerca di testimonianze che raccontino delle dinastie che partono dal 5000-3000 a.C e arrivano ad oggi. Si tratta dell’imbarcazione con i livelli di comfort più alti mai raggiunti nel settore, un riconoscimento confermato pure dal Ministero del Turismo Egiziano. In questo hotel galleggiante, si trovano quindi 63 cabine classic e 4 suite arredate con design minimalista un ristorante con 140 posti a sedere.

Il viaggio ha un costo che parte da 1.030 euro a persona e comprende volo di linea Egyptair con partenze da Milano Malpensa e da Roma Fiumicino; 3 pernottamenti con sistemazione in camera doppia e con trattamento di mezza pensione al Cairo presso l’Hotel Le Meridien Heliopolis (5 stelle) o similare, 1 pernottamento con sistemazione in camere doppia e con trattamento di pensione completa ad Aswan presso l’Iberotel (5 stelle) o similare, 3 pernottamenti con sistemazione in cabina doppia ponte principale e con trattamento di pensione completa a bordo della motonave M/S Eden Gold Concerto.

In più, potrete usufruire di 2 pranzi in ristorante durante le visite al Cairo; 1 soft drink o 1 bottiglietta di acqua minerale a pasto; trasferimento al Cairo aeroporto/hotel e viceversa, ad Abu Simbel aeroporto/ tempio e viceversa, ad Aswan aeroporto/hotel e hotel/motonave, a Luxor motonave/aeroporto; voli interni Cairo/Aswan/Abu Simbel, Abu Simbel/Aswan e Luxor/Cairo; escursioni e visite al Cairo e durante la navigazione nell’Alto Egitto; visita al Tempio di Abu Simbel; assistenza e guide in lingua italiana per tutta la durata del soggiorno.

SPLENDIDE IMMAGINI DAL LAGO NASSER

In vacanza sul Lago Nasser. Situato al confine con il Sudan, l’immenso specchio d’acqua scaturito dalla creazione, negli anni Cinquanta-Sessanta, della diga di Assuan, è oggi diventato (anche) una meta turistica, circondato com’è di memorie storiche Egizie (e non solo). L’attrazione principale è Abu Simbel, la città del tempio di Ramses II, che ai tempi della costruzione della diga è stata riposizionata a monte per non essere sommersa. Ma rovine (anche romane) si vedono anche dal lago. E c’è anche chi sul Lago Nasser va a pescare…

E allora gustati queslte eccezionali immagini che arrivano proprio da questo bellissimo lago!

Sopra: Il tempio di Ramses II a Abu Simbel, la città egizia “spostata”ai tempi della costruzione della diga di Assuan

Sopra: Il ponte di un’imbarcazione da crociera che fa servizio sul Lago Nasser

Sopra: Rilievi che mostrano popolazioni nubiane in schiavitù alla base del tempio di Ramses II

Sopra: Rilievi nel tempio di Kalabsha, Lago Nasser

Sopra: Le colonne romane del tempio di Kertassi, vicino al Lago Nasser

Sopra:  Un “incantatore di scorpioni”

IN BATTELLO SUL LAGO NASSER

In crociera sul bacino artificiale più grande del mondo, tra edifici sacri, sfingi e le grandi dune del Sahara. Per finire ad Abu Simbel, celebre per il tempio sotterraneo voluto da Ramses II. Che, per costruirlo, fece scavare un’intera montagna

Intanto il nome: Nasser. Che deve al presidente egiziano Gamal Abdel. Fu lui a crearlo, facendo costruire sul Nilo la grande diga di Assuan. Poi, le dimensioni. Si perchè oggi il Lago Nasser è il più grande del mondo. E, per assurdo, non si trova in una regione settentrionale, temperata e verdeggiante, ma in un’arida zona dell’Africa settentrionale, nell’estremo sud dell’Egitto al confine con il Sudan, in pieno deserto del Sahara. Questo bacino artificiale ha allagato una superficie di 5.250 chilometri quadrati (grande come la Liguria), occupando tutta la valle del grande fiume tra la prima e la seconda cateratta. In realtà, un’altra diga a monte della prima cateratta era già stata edificata nel 1902, ma di dimensioni nettamente inferiori. Quella attuale, capolavoro di ingegneria completato nel 1971, è larga 3.600 metri e alta 111, ha richiesto il lavoro di 35 mila operai per 11 anni e una quantità di materiale 18 volte superiore a quello impiegato per erigere la piramide di Cheope. Questo è il biglietto da visita del Lago Nasser.

Ma quello che rende speciale una crociera che ne costeggia le rive non è solo la sua posizione sahariana, ma il fatto che, per salvarli dall’acqua, i monumenti più antichi vennero spostati in blocco e quelli più grandi – come lo stupendo tempio di Ramses II ad Abu Simbel – furono addirittura tagliati in decine di migliaia di pezzi numerati e ricostruiti in posizione più elevata. Un’operazione unica nella storia dell’umanità. Oggi il Lago Nasser si presenta con una sua austera bellezza: dagli straordinari monumenti che vi si specchiano alle dune del Sahara che ne lambiscono le rive. Nelle sue acque, diventate luogo di sosta per un gran numero di uccelli migratori, vivono pesci di eccezionali dimensioni, mentre tutt’intorno si trovano gazzelle, volpi, coccodrilli. E nei villaggi nati lungo le sponde si può incontrare una nuova etnia sahariana, quella dei beduini pescatori del Nasser, ex contadini e pastori che hanno dovuto abbandonare le loro ataviche professioni per inventarsi una nuova attività.

Il modo migliore per esplorare le coste del Lago Nasser è quindi navigare a bordo del Nubiana, un piccolo ma elegante battello (ha solo quattro cabine), capace per il suo ridotto pescaggio di arrivare anche negli angoli più remoti e incontaminati, visitando i siti archeologici meno battuti. Come il grande tempio di Amon a Wadi es Sebua, con la sua antistante sfilata di sfingi e costruito da Ramses II, il tempio di Thot, dio della Saggezza, il tempio di Serapis, dove si trova l’unica scala a spirale esistente in un edificio dell’antico Egitto; oppure il tempio di Amon-Ra ad Amada, il più antico della zona, ornato dai più bei rilievi di tutti i templi nubiani ed eretto da Tutmosis III; o Kasr Ibrim, localizzato su un’isola, inizialmente un tempio faraonico, poi trasformato in chiesa copta e quindi in moschea. E naturalmente Abu Simbel, la località celebre per il tempio ipogeo fatto costruire tra il 1290 e il 1224 a.C. da Ramses II scavando un’intera montagna, e fronteggiato da quattro statue del faraone alte 20 metri. Il tutto tra grandi dune di sabbia rosa che si smorzano nelle acque, promontori di roccia color ocra, spiagge e baie silenziose.

Con I Viaggi di Maurizio Levi (tel. 02.34934528).

DATE DI PARTENZA:
2010: 13 Nov / 26 Dic (a)
2011: 19 Feb / 19 Mar / 23 Apr (a)

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
da Milano/Roma:
6–8 partecipanti € 1.880
4 partecipanti € 2.220
(a) Suppl. alta stagione € 180
Suppl.Sgl. € 190

Altri operatori che propongono il Lago Nasser sono Metamondo, Eden Viaggi, Best Tours, Atacama Travel.

Articolo tratto da Il Sole 24 Ore

IN CROCIERA SUL NILO CON LA DAHABEYA

Nei giorni scorsi in un paio di post ti ho parlato delle crociere sul Nilo fatte con la Felucca. Clicca qui se te lo sei perso! O anche qui!
Una vacanza molto spartana, riservata a chi ha un forte spirito di adattamento, in poche parole riservata a chi ama il campeggio in tenda.
Oggi propongo la crociera sul Nilo riservata a chi non ama la tenda ma preferisce un bel camper attrezzato. Nei prossimi giorni vi presenterò la crociera sul Nilo riservata a chi non ha grossi problemi di budget e se si sposta vuole il massimo. Resterete a bocca aperta! Vi lascerò in attesa un paio di giorni, promesso che lunedì ve ne parlerò! Una vera chicca! Scovata dal vostro blogger preferito ovviamente!!! Intanto godetevi con la fantasia la crociera in Dahabeya

«Dahabeya» in arabo significa «barca dorata» e proprio in questo modo venivano chiamate le imbarcazioni dei sultani e dei pasha del diciottesimo secolo che per imitare lo splendore e le ricchezze dell’antico Egitto erano state dipinte d’oro. Tipiche barche a vela con due alberi, le Dahabeyat ospitarono anche i 167 studiosi che accompagnarono Napoleone alla scoperta dell’arte, della cultura e della scienza dell’antico Egitto. E su queste regine del Nilo navigarono avventurieri e scrittori durante tutto il secolo scorso.

Appositamente creata per ricostruire un’atmosfera di altri tempi, la nostra Dahabeya saprà accompagnarvi in un viaggio nel tempo, nella cultura e nella natura. Dai confortevoli ponti potrete ammirare gli affascinanti contrasti di un paese accogliente e generoso: il verde rigoglioso delle piante lungo le sponde con il deserto che si affaccia a poche centinaia di metri, il silenzio tenebroso della città dei morti che scruta sulla sponda opposta il brulichio del souk, nel suo cocktail di colori, profumi e voci. Vi sentirete dei veri esploratori dell’ottocento, senza rinunciare però a tutti i comfort della vita moderna; in linea con lo stile coloniale a cui si ispirano, la Dahabeya si lascia trasportare dalla dolce brezza che rinfresca le calde giornate egiziane, ma, in caso di necessità è dotata di motore. Un modo di viaggiare discreto e personalizzato, lontano dal caos e dalla frenesia che caratterizza il turismo di massa: un’occasione unica per assaporare ogni momento di un viaggio indimenticabile.

Lunga 37 metri dispone di 6 cabine. Dalla prua due scalinate conducono al ponte superiore: parzialmente ombreggiato per riparare dal caldo sole africano, è arredato con comode sdraio, mentre gli amanti della tintarella possono approfittare degli ampi cuscini in stile orientale dell’area scoperta. Le aree comuni sono tutte dotate di aria condizionata regolabile e gli ospiti vi si possono intrattenere approfittando dell’ampia selezione di libri in italiano, carte, scacchi e giochi di società messi a disposizione. Un salone dotato di uno schermo piatto al plasma offre la possibilità di guardare i canali italiani o la scelta di dvd di cui è provvista la Dahabeya.

Le cabine
Dallo stile coloniale, sapientemente rifinita con tratti orientali ed egiziani, le 6 confortevoli cabine, sono dotate di tre ampie finestre da cui si può ammirare la rigogliosa vegetazione delle sponde del Nilo. Divise dal corridoio centrale possono ospitare un massimo di due adulti e sono tutte dotate di aria condizionata regolabile individualmente. In linea con la dimensione estremamente personalizzata di questo viaggio, ogni camera viene identificata da un nome proprio. Cassaforte, armadio e bagno privato con doccia completano i comfort di queste camere curate anche nei minimi particolari. Proprio per garantire calma e tranquillità i motori, qualora fossero azionati, sono collocati in posizione isolata, sotto la cucina.

Il ristorante
Gli ospiti resteranno deliziati dall’ampia scelta di piatti preparati dalla maestria del nostro chef di bordo; per farvi immergere maggiormente nella cultura del paese, oltre ad alcune pietanze italiane vi verranno offerti tipici piatti della cucina egiziana. Colazione, pranzo e cena verranno serviti a buffet o con servizio al tavolo direttamente nella lounge o sul ponte superiore; per permettervi di godere maggiormente di questa terra ricca di fascino e di mistero verranno organizzati anche barbecue e pic nic sulle rive e sulle isolette del Nilo. Il servizio offerto è All Inclusive, pertanto bibite, acqua minerale, bevande analcoliche e caffè espresso sono sempre a disposizione dei clienti. Come vuole la tradizione dei viaggiatori inglesi, alle 17 è servito il tè, accompagnato da biscotti e pasticcini: l’occasione ideale per rilassarsi nella calda atmosfera del pomeriggio egiziano. Il trattamento All Inclusive comprende: colazione, pranzo e cena – bevande incluse ai pasti – rinfreschi dopo le visite – tè, caffè dopo i pasti e nel pomeriggio – open bar con soft drinks e cocktail analcolici (non vengono servite bevande alcoliche a bordo).

Prezzi: da 1.830 a 2.320 viaggio aereo incluso a seconda della tratta, del periodo e dell’aeroporto di partenza

TESTI IMMAGINI E DESCIZIONI TRATTE DAL SITO TCLUB.COM