ANCORA AMENHOTEP III

I frammenti di una statua che rappresenta un dio antico e un faraone sono stati scoperti tra le rovine di quello che fu il più grande tempio funerario egiziano, sulla riva occidentale di Luxor. Lo ha annunciato il servizio dei beni culturali precisando di aver rinvenuto un busto del dio Hapi, rappresentato sotto forma di un babbuino, e le gambe della statua del faraone Amenhotep III. “Si tratta della prima statua di questo tipo e mostra il re seduto, con il dio Hapi, uno dei quattro figli di Horus al suo fianco”, ha aggiunto Zahi Hawass, responsabile del servizio. Un gruppo di archeologi sta lavorando per riportare alla luce il tempio, uno dei più grandi tra quelli funerari fino al suo crollo avvenuto 2000 anni fa. Secondo Hawass la zona potrebbe essere stata utilizzata durante l’antichità per seppellire statue danneggiate. “Le statue, avendo un significato religioso, non potevano essere distrutte”, ha aggiunto.
(da Apcom dicenmbre 2010)

UNA SCOPERTA VERAMENTE AFFASCINANTE

Nei giorni scorsi, attorno a Luxor, è stata scoperta una splendida statua di Amenhotep III, praticamente il nonno del famoso Thutankhamon!

Sono rimasto realmente affascinato dalla bellezza di questa statua che ha circa 3400 anni!

Provate a pensare, risalite al Medio Evo, poi andate a ritroso fino al periodo di Cristo! Siamo a  2000 anni fa! Ecco, ora andate indietro di altri 1400 anni! Inimmaginabile! Per quanto sia incredibile, questa è l’epoca in cui degli uomini, con i mezzi che potevano avere all’epoca, hanno scolpito questa meravigliosa statua! Per quanto sia possibile osservarne i dettagli, fallo! E’ assolutamente meravigliosa!

La porzione di statua è alta poco più di un metro e prevede uno sviluppo totale di circa 4 metri. Risale a 3.400 anni fa, e raffigura il faraone Amennhotep III, che indossa la doppia corona d’Egitto, che è decorata con un ureo (decorazione a forma di serpente)  e seduto su un trono vicino al dio Amon di Tebe.  Amenhotep III e’ stato il nono re d’Egitto, appartenente alla diciottessima dinastia, era figlio di Thutmose IV e di Mutemuia, che probabilmente doveva essere una concubina o una sposa secondaria che pero’ riusci’ a ottenere il titolo di Grande Sposa Reale, solo quando il figlio sali’ al potere. Nacque a Tebe e sali’ al trono quando era ancora un bambino. Sposo’ Tyi, che non era di sangue reale, ma figlia di Yuya, un nobile che ricopriva un’alta carica nell’esercito. Amenhotep III era il nonno del giovane re Tutankhamon, e governò l’Egitto nel XIV secolo, al culmine del medio  regno. Era padre di Amenhotep IV, meglio conosciuto come Akhenaton. «La statua è stata trovata vicino all’ingresso settentrionale del tempio di Amenhotep III e raffigura il re seduto su un trono con Amon, la principale divinità,» ha dichiarato Zahi Hawass. La statua è stata dissotterrata a Kom El-Hittan, nella West Bank di Luxor. Qui sorgeva il tempio di Amenhotep III, il più grande tempio sulla riva occidentale di Luxor.

Ho passato parecchio tempo cercando sul web una foto più dettagliata, con la statua in primo piano. Finalmente l’ho trovata e sono rimasto qualche minuto ad ammirarla quasi in estasi! Con questo spirito la pubblico sul blog, sperando che possa anche in te provocare la stessa emozione. Pensa, è rimasta sepolta per secoli e ora è riemersa raccontandoci muta la sua storia!


SCOPERTA UNA STATUA DI AMENHOTEP III

Questo annuncio è stato  fatto, con una punta d’orgoglio da Farouk Hosni, Ministro della Cultura D’Egitto: all’incirca a 600 chilomatri a sud di Il Cairo, una squadra di archeologi egiziani  ha scoperto, nella città monumentale di Luxor, una statua del faraone Amehotep III (1410-1372 a.C.).  La statua rappresenta Amenhotep assiso su un trono con al suo fianco il dio Amon, la più importante divinità di Tebe, capitale d’Egitto nel Medio e Nuovo Impero e che si ergeva nell’odierna Luxor.

Il ministro, nel comunicato diffuso dall’acronimo CSA vale a dire Consiglio Supremo delle Antichità  (CSA),  ha  precisato che  la parte posteriore di questa statua doppia in granito del  faraone, è stata  dissotterrata, nel settore ovest del Nilo proprio nelle vicinanze del tempio a lui dedicato. Del resto Amenhotep III è stato uno dei re più importanti della XVIII dinastia è  rispettivamente padre e nonno di altri due faraoni altrettanto decisivi  Akenatón e Tutankamón

La statua che misura 1,30 metri d’ altezza e 95 centimetri di larghezza, sul capo ha una parrucca e la doppia corona che simboleggia il  nord ed il  sud d’Egitto. Zahi Hawas, segretario generale del CSA, dal canto suo, in una nota ha sottolineato che la straordinarietà della scoperta: “è  una delle più belle statue, ritrovate nell’ultimo periodo, del periodo regale  faraonico: per le fattezze dei dettagli del volto di Amenhotep III”.  Nel comunicato si afferma inoltre che gli scavi proseguiranno ad oltranza nel luogo del ritrovamento per dissotterrare le parti mancanti della statua, che alla fine le daranno un’altezza di tre metri. Hawas, ha affermato che questa, in ordine di tempo è la terza statua che si scopre in quell’area, con la possibilità che, nella zona, esistano persino più statue del faraone.